Cassino, ladri in trasferta bloccati dalla Polizia, un arresto e tre denunce

Una banda di rumeni è stata intercettata nei pressi del casello autostradale. Fermati per un controllo sono stati trovati con passamontagna ed attrezzi da scasso pronti per entrare in azione

A notte fonda hanno oltrepassato il casello autostradale di Cassino in direzione centro credendo di poter agire indisturbati. Tre rumeni, ladri in trasferta, non hanno tenuto conto dei servizi di prevenzione e controllo che il dirigente del commissariato di Cassino, il vice questore Raffaele Mascia, ha disposto sul territorio. E quindi davanti all'alt imposto da una pattuglia non hanno potuto far altro che fermarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scoperta nella macchina

Gli agenti hanno così scoperto che all'interno della macchina sulla quale i tre viaggiavano c'erano decine di attrezzi da scasso. Non solo. Anche ricetrasmittenti, torce e passamontagna. Insomma tutto il kit del perfetto ladro. Uno dei tre, però, è stato più sfortunato degli altri che sono stati denunciati a piede libero. E' stato arrestato perché in possesso di una carta d'identità falsa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento