Cassino, maltrattamenti all'asilo, una delle maestre già sotto indagine da mesi

L'insegnate veniva 'monitorata' dagli investigatori che avevano raccolto la denuncia di alcuni genitori di un altro plesso scolastico. Dopo il suo trasferimento presso l'asilo di via Zamosch gli accertamenti sono proseguiti in maniera silente

Si indaga sui precedenti e presunti comportamenti 'dittatoriali' di una delle insegnanti. L'inchiesta portata avanti dalla Polizia di Stato, squadra informativa del commissariato di Cassino, risale allo scorso anno quando ancora una delle maestre indagate svolgeva servizio in un altro plesso. Da qui, da questo asilo, sarebbe partita la prima denuncia. Per questo motivo la Procura ha deciso di 'monitorare' la donna anche quando poi è arrivata nell'asilo di infanzia di via Zamosch. 

L'interrogatorio

Le due donne, di 54 e 63 anni, martedì mattina alle 12 saranno interrogate dal gup Scalera. Dovranno rispondere alle domande e soprattutto spiegare il motivo dei comportamenti immortalati dalle telecamere nel corso del tempo. La difesa di una delle due insegnanti è rappresentata dagli avvocati Sandro Salera e Paolo Marandola. Nella mattina di oggi gli investigatori hanno ascoltato la dirigente scolastica.

La vicenda

Le maestre si sono viste notificare la misura interdittiva della sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio di insegnante. Questo dopo le indagini avviate dagli investigatori del Commissariato di Cassino a seguito di dichiarazioni raccolte dai genitori di uno degli alunni che riferivano che loro figlio si mostrava riluttante ad andare a scuola, manifestando uno stato di ansia e disagio. 

I dettagli dell'indagine e il video dei maltrattamenti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento