Cassino, Polizia Stradale in lutto, è morto Massimo Antonio Stella

L'assistente capo in servizio presso la sottosezione A1 di Cassino è stato stroncato da un malore. Aveva quarantotto anni.

Un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo. Massimo Antonio Stella, stimato assistente capo della Polizia di Stato, è morto poco dopo le 14 a casa del padre. Da qualche giorno in convalescenza, il poliziotto prestava servizio presso la sottosezione A1 della Polizia Stradale di Cassino.

Chi era Massimo Antonio Stella

Quarantotto anni, separato e padre di una figlia, era stimato e ben voluto da amici e colleghi. Grande tifoso della Lazio era stato per anni militante del Lazio Club 'Re Cecconi' di Cassino, fondato da Albino Nicoletti. L'assistente capo Massimo Antonio Stella ha presentato servizio presso la Questura di Napoli e presso la sottosezione A1 della Polizia Stradale di Frosinone. I soccorsi, immediati, non hanno potuto far altro che accertare l'improvviso decesso. Sul posto sono intervenuti oltre che i colleghi della sottosezione A1 ed il comandante Giovanni Cerilli, visibilmente provato, anche i Carabinieri ed i colleghi del commissariato.

Sequestrata la cartella clinica

Il magistrato di turno, la dottoressa Maria Carmen Fusco, ha disposto che venga effettuata l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Cassino – Formia, brutto incidente sulla superstrada. Auto si ribalta dopo un violento scontro con un’altra

  • Cassino, malore in campo mentre partecipa ad un memorial di calcio, grave giovane avvocato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento