Cassino, la Rocca Janula è inagibile: sopralluogo dei Vigili del Fuoco

Registrate criticità e severi punti di cedimento nella zona del torrione. Interdetto l'accesso. Si attende ora un'ordinanza di chiusura da parte del sindaco

Lo stato di sicurezza della Rocca Janula è fortemente compromesso. Il preoccupante dato è stato comunicato, con una relazione fatta pervenire oltre che alla Prefettura anche al Comune di Cassino, dal comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Frosinone. Nei giorni scorsi, infatti, una squadra di Vigili accompagnata da tecnici ed professionisti del Comune, aveva effettuato un sopralluogo all'interno dell'antica fortezza medievale. 

Il sopralluogo

"All’atto del sopralluogo presenti i tecnici comunali, architetto Antonelli ed ingegner La Storia, si è potuto rilevare da un esame visivo la presenza di severi quadri fessurativi sulle murature restanti della torre (la muratura portante è stata già interessata da precedenti crolli generalizzati). In particolare, risultano crollati circa i due terzi dell’altezza della muratura perimetrale portante del lato nord-est ed i relativi orizzontamenti in legno che costituivano i solai della torre, la quale presenta - si legge nella relazione a firma del comandante Fabio Cuzzocrea e dell'ingegner Stefano Lucidi -, attualmente, uno sviluppo in pianta di circa 30 mq ed un’altezza residua di circa 25 m. Sulla muratura residua, che affaccia sul cortile interno della fortificazione, è presente un quadro fessurativo molto severo, caratterizzato da lesioni ad andamento sub verticale ad evidente segnale di potenziale pericolo di crollo dell’angolo della struttura".

Il pericolo

"Si fa presente che le cause del dissesto, per quanto annoverabili a ipotetiche condizioni al contorno contemplate in letteratura, non possono essere determinate nell’immediatezza di un sopralluogo tecnico dei Vigili del Fuoco prevalentemente finalizzato all’accertamento delle condizioni di pericolo nel quadro delle attribuzioni di cui all’art. 24 del D.Lvo 139/2006 - proseguono ancora i due esperti del comando provinciale dei Vigili del Fuoco -. Le stesse cause necessitano di più approfondite indagini, anche strumentali, da parte degli Enti preposti. Per quanto sopra rappresentato, al momento del sopralluogo si è ritenuto necessario disporre l’interdizione all’accesso, per qualsiasi finalità, sia all’interno della torre in parola sia nello spazio prospiciente alla stessa. Quest’ultimo di dimensioni pari all’area circoscritta dal cerchio avente raggio congruente all’altezza residua della torre e misurato dal piede del manufatto stesso. In ultimo, si specifica che, ai sensi del D.Lvo 139/2006 il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco assicura gli interventi tecnici caratterizzati dal requisito dell’immediatezza della prestazione tecnica e la competenza dell’intervento cessa al momento dell’informazione agli Enti responsabili per competenza".

L'ordinanza

In queste ore, alla luce di quanto segnalato dai Vigili del Fuoco, il sindaco di Cassino Carlo Maria D'Alessandro dovrebbe emettere un'ordinanza di chiusura della struttura. In questo modo si avrà la possibilità di poter mettere in sicurezza le parti ritenute a rischio.
 
 

Potrebbe interessarti

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Cervaro, nominato il commissario prefettizio: arriva Monica Ferrara Minolfi

  • In Ciociaria sale la psicosi cinghiali. Si moltiplicano gli avvistamenti anche su un campo da tennis (video)

  • Pronto soccorso dello Spaziani: "un vero e proprio inferno". Aumentano disagi e polemiche

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in A1, muore il camionista ciociaro Argo Natalizia

  • Cassino-Pontercorvo, incidente in A1. Grosso tir va a sbattere sul guardrail e perde il carico (foto)

  • Valmontone-San Cesareo, grosso tir si intraversa in A1, code chilometriche. Quattro persone ferite

  • San Giorgio a Liri, ex insegnante investita in centro: trasferita a Roma in codice rosso

  • A fuoco nella notte tra sabato e domenica il supermercato Lidl in via Maria

  • Fa diventare il ristorante un B&B con 13 stanze. Oltre 6 mila euro di multa al proprietario

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento