Cassino, tenta di portare via una neonata che credeva fosse la figlia, giovane donna bloccata e ricoverata in ospedale

Arrivata in città con il treno è entrata all'interno di un locale pubblico ed ha afferrato la bimba che dormiva nella carrozzina. Momenti di puro terrore

L'ospedale di Cassino

Ha tentato di portare via una neonata che dormiva nella carrozzina all'interno di un locale pubblico di Cassino. A bloccare una giovane donna, in evidente stato di alterazione, sono stati i dipendenti dell'esercizio prima e carabinieri e polizia dopo. La ventiquattrenne, arrivata poco prima con il treno da Roma, sosteneva che quel fagottino rosa fosse la sua bambina. In realtà a toglierle la figlia è stato, nei mesi scorsi, il tribunale dei Minori. Perchè la donna non sarebbe in grado di poter accudire se stessa, figuriamoci un figlio. Una vicenda triste e per certi versi incredibile quella che si sono trovati a dover affrontare oltre che i tutori dell'ordine anche i medici dell'Ares 118. La ragazza al momento si trova ricoverata nel punto di primo ricovero del 'Santa Scolastica' dov'è stata tranquillizzata e sedata. Carabinieri e Polizia stanno cercando di rintracciare qualche parente o qualche conoscente affinchè venga a prenderla. Ha bisogno oltre che di cure mediche anche di affetto e comprensione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento