Ceprano, falsifica un verbale per non pagare una multa. Smascherato dai carabinieri

Lo stratagemma utilizzato da un 40enne pontino non è servito per evitare di pagare quanto dovuto

Da automobilista che non rispetta le regole del codice della strada a falsario di bassa lega. Questo lo stratagemma utilizzato da un 40enne, imprenditore residente a Formia (Lt) e con precedenti penali per reati contro la persona e violazione delle norme sul lavoro, che però è stato smacherato dai carabinieri della stazione di Ceprano

L’indagato, nel mese scorso, aveva inviato alla Prefettura di Frosinone un atto di opposizione ad un verbale al formalizzato il 2 febbraio u.s. dai Carabinieri di Ceprano nei suoi confronti per “guida senza cintura”, allegando a tale ricorso copia del verbale impugnato.

Le verifiche svolte dai militari hanno consentito di accertare che la copia del verbale prodotta dal ricorrente era stata alterata rispetto a quella custodita presso gli atti della caserma. In particolare, in tale documento, che era stato ricalcato con altra grafia, veniva riportata una data di contestazione diversa da quella reale,  nel paragrafo dedicato alla descrizione della norma violata erano state cancellate delle diciture indicate dai verbalizzanti e,  nello spazio riservato alle dichiarazioni rese dal trasgressore,  erano state aggiunte delle affermazioni per scagionarsi dall’infrazione.

E’ stato quindi denunciato e dovrà rispondere del reato di “falsità materiale commessa da privato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento