Maxi rissa con bastoni e coltelli davanti ad un locale notturno, sei persone denunciate

A far scattare la lite furibonda, alcuni apprezzamenti poco edificanti nei confronti della fidanzata di uno degli avventori del locale. Tra le persone coinvolte, oltre a numerosi stranieri, un 25enne di Arce ed un 28enne di Roccasecca

Rissa davanti ad un pub a Ceprano

Rissa in piazza a Ceprano, sei persone denunciate. Il fatto si è verificato mercoledi scorso intorno alle 3.00 davanti ad un pub ubicato nella piazza. Dalle prime informazioni raccolte sembra che a scatenare la rissa siano stati, oltre a qualche bicchiere di troppo anche alcuni apprezzamenti molto "forti" nei confronti della fidanzata di uno degli avventori del locale.

Sono spuntati bastoni e coltelli

Ad un certo punto, quando davanti al locale si erano ritrovate più di dodici persone, tutte di etnie diverse, qualcuno ha fatto spuntare dei bastoni, qualcun altro addirittura dei coltelli. Nel giro di pochi minuti la piazza si è trasformata in un ring dove i ragazzi coinvolti se se sono date si santa ragione. Ad avere la peggio un marocchino di 28 anni per il quale è stata stilata una prognosi di 25 giorni. Per gli altri feriti la prognosi ha variato dai quindici ai venti giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento della polizia

Sul posto sono intervenuti gli agenti polizia che hanno fatto scattare la denuncia per il reato di rissa e lesioni nei confronti di sei persone tra questi due giovani di Arce e Roccasecca, rispettivamente di 25 e 28 anni. Entrambi si sono rivolti all’avvocato Claudia Mancini per essere rappresentati nelle opportune sedi. A loro dire si sarebbe trattato soltanto di legittima difesa. Il legale sta già preparando tutta la documentazione per dimostrare l’estraneità dei suoi assistiti ai fatti che sono stati loro contestati. Al momento i due ciociari debbono rispondere di rissa e lesioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento