Cervaro, rubano i risparmi di un pensionato, arrestati due fidanzati

La somma, circa 47mila euro, era nascosta in un armadio. A portare via le centinaia di banconote da 50 e 100 euro, è stato il ragazzo mentre la donna, badante tuttofare del malcapitato, distraeva la vittima

I carabinieri

I risparmi di una vita nascosti in un armadio e portati via da una coppia diabolica. Vittima del furto di 47mila euro, in banconote da 50 e 100 euro, è stato un pensionato residente a Cervaro. Ad arrestare invece la coppia di fidanzati ladri, Jessica Cantarella e Fabio Milone, sono stati i carabinieri della Compagnia di Cassino agli ordini del capitano Ivan Mastromanno e del luogotenente Gennaro Raucci.

Le indagini

La vicenda ha avuto inizio quando, lo scorso 27 gennaio i due fidanzati vengono fermati dai carabinieri nel corso di un normale controllo. All'interno della vettura occupata dagli arrestati, e da una terza persona estranea ai fatti, viene rinvenuta la somma contante di euro 47mila circa, in banconote dal taglio di 50 e 100 euro. Gli stessi non hanno saputo giustificare la presenza di così tanto denaro e soprattutto spiegare ai militari dell'Arma la provenienza. Bastano poche verifiche per accertare che la ragazza svolgeva lavori domestici e agricoli in casa del pensionato che, la mattina del 27 gennaio, si era recato in caserma a Cervaro per sporgere denuncia contro ignoti. Qualcuno, infatti, aveva portato via dall'armadio presente in cantina, un'ingente somma di danaro.

La ricostruzione

Le successive verifiche messe in atto dai carabinieri hanno consentito di verificare che la vittima si era recato in un terreno di sua proprietà unitamente alla ragazza, per effettuare dei lavori agricoli, e che nel corso della stessa mattinata il fidanzato della giovane lo aveva contattato più volte chiedendogli l’orario di rientro a casa. Questo probabilmente per poter agire del tutto indisturbato. I carabinieri hanno inoltre accertato che la porta della cantina e dell’armadio dov'era stato custodito il denaro non riportavano segni di effrazione. Chi aveva portato via i 47mila euro era quindi in possesso delle chiavi. Le stesse, come scoperto in seguito, che erano state sottratte al pensionato dalla sua collaboratrice domestica. Gli indizi raccolti dagli investigatori sono stati ritenuti validi dal Gip del tribunale di Cassino che ha messo quindi un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per i due fidanzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento