41 enne anagnina presa con 230 Kg di droga dal valore di oltre 1 Mln di euro

La donna è stata arrestata e portata nel carcere di Rebibbia mentre era in compagnia di altri due corrieri ad Aprilia (Lt)

Faceva parte di una banda organizzata per trasportare grandi quantitativi di droga dall’estero fino al Lazio  e per la precisione nella provincia pontina. Come riportato da latinatoday.it una 41enne di Anagni è stata arrestata ad Aprilia nelle giornata di ieri. La donna si trovava in macchina con altre due persone e trasportavano ben 230 chili di hashish, droga che messa sul mercato avrebbe fruttato oltre un milione di euro.

I militari da tempo seguivano i movimenti di un cittadino marocchino residente ad Aprilia, con precedenti specifici per spaccio. Nel pomeriggio di ieri, domenica 2 dicembre, hanno intercettato due auto che percorrevano a velocità sostenuta la Pontina. Si trattava di un'Alfa, che faceva da "staffetta" viaggiavando davanti, e di un'Audi A4, che la seguiva poco distante. I due veicoli sono stati fermati e perquisiti e l'accertamento ha dato esito positivo.

I borsoni con dentro la droga

A bordo dell'auto, occultate nel portabagagli sotto alcune coperte c'erano, diverse confezioni sigillate con fogli impermeabili con dentro lo stupefacente, destinato probabilmente ad essere distribuito sul mercato di Aprilia e della provincia pontina. Il valore sul mercato dello stupefacente si aggira intorno a un milione di euro. Ad insospettire i carabinieri è stata la targa francese apposta sull'Audi, che era visibilmente rovinata. Gli occupanti hanno poi tradito un certo nervosismo, che ha spinto i militari ad approfondire gli accertamenti.

Le targhe girevoli

Ad una più attenta analisi è emerso che le targhe erano interscambiabili. Il sospetto è che l'Audi sia transitata in Francia e che poi abbia cambiato targa per arrivare in Italia. A bordo di un veicolo c'era l'uomo di nazionalità marocchina con diversi precedenti penali insieme a una donna italiana, originaria di Anagni ma residente ad Aprilia, anche lei con piccoli precedenti a carico; sull'altro c'era il secondo marocchino, incensurato, ma con documenti falsi.

I nomi degli arrestati

In manette sono finiti Michela Palladinelli, 41 anni, Aziz Bucrab, 34 anni, e Hamid Jemal, 36.  La donna si trova ora in carcere a Rebibbia, i due uomini nella casa circondariale di Latina. Il carico di droga, diviso in panetti, è stato sequestrato e le indagini dei carabinieri puntano ora a chiarire la sua provenienza. Altri accertamenti sono in corso sui tre soggetti e sulle auto utilizzate per il trasporto.

Per ulteriori info ed approfondimenti latinatoday.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ferentino, smantellata la banda delle bombole di Gpl, titolare di un minimarket indagata

  • Attualità

    Indice della salute, la Ciociara in coda nella classifica nazionale

  • Valle Del Sacco

    Sin fiume Sacco, 31 associazioni scrivono al Ministro Costa ed a Zingaretti

  • Cronaca

    Ceprano, fingono il furto di un’auto presa a noleggio. Due campani nei guai

I più letti della settimana

  • Anagni, non voleva una figlia femmina, obbliga la moglie a dormire sul pavimento per darla in adozione

  • Torrice, una folla immensa ai funerali di Daniele Arduini (foto)

  • Ceprano-Frosinone, incidente mortale in A1. Auto finisce sotto ad un tir (foto)

  • Detenuto si impicca in carcere, due agenti della Polizia Penitenziaria accusati di omicidio colposo

  • Fiori di arancio per "La ciociara" Alessia Macari e il calciatore del Foggia Oliver Kragl (foto e video)

  • Ceprano, pomeriggio di paura. Crolla un palazzo in pieno centro (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento