Ferentino, chiede danaro all'ex minacciandola di mostrare video hard, arrestato

La donna, stanca delle minacce e delle richieste di danaro, ha allertato i carabinieri che hanno organizzato un servizio di appostamento per incastrarlo

Minaccia l'ex amante di divulgare video hard ed in cambio del suo silenzio chiede danaro. Un 41enne di Ferentino, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per estorsione dai carabinieri della cittadina unitamente ai colleghi della Compagnia di Anagni.

I fatti

L'uomo, al termine di una relazione extraconiugale, ha iniziato a ricattare l'ex compagna, pretendendo e riuscendo ad ottenere la somma di 800 euro contanti dopo averla minacciata del fatto che avrebbe pubblicato video compromettenti girati mentre erano insieme. Nella mattinata di venerdì il 41enne ha  inviato un messaggio alla vittima pretendendo 500 euro in contanti che la donna avrebbe dovuto consegnargli nel pomeriggio, oltre ad euro 5000 che la stessa avrebbe dovuto consegnargli il successivo 29 luglio.

La denuncia

Per nulla intimidita, la 40enne ha invece allertato i carabinieri che hanno organizzato un servizio di appostamento presso il luogo di incontro dei due. Alla consegna del danaro da parte della donna è scattato l'arresto. Sul telefono cellulare dell'uomo non sono stati trovati video o foto avanti per oggetto l'ex compagna. Una farsa quindi per incassare danaro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento