Ferentino, sequestrata la telecamera di una concessionaria per fare chiarezza sull'incidente mortale

Il perito della procura Di Gennaro ha preso la telecamere che si trovava proprio nei pressi del curvone della morte sulla Casilina. Le immagini potrebbero fare chiarezza sull'esatta dinamica dello scontro

ll perito della procura Francesco di Gennaro ha proceduto ieri al sequestro della telecamera del concessionario auto ubicata a poche decine di metri dal luogo dove sarebbe avvenuto lo scontro frontale tra la Smart alla cui guida si trovava Francesco Scarsella, il 32 enne di Alatri accusato di omicidio stradale plurimo aggravato e la moto susuki su cui viaggiavano i coniugi Marrandino, che risiedevano a  Cassino.

I rilievi del consulente della procura  

Tornando ai rillievi effettuati nella giornata di ieri dal consulente della procura, Francesco Di Gennaro azzerando tutto quello che era stato raccolto  in precedenza, ha ricominciato da capo il suo lavoro certosino per ricostruire la dinamica dell'incidente. <Dai fotogrammi -  ha dichiarato  Tony Ceccarelli,  legale difensore di  Scarsella -  sarebbe  emerso  che i due mezzi  stavano  percorrendo lo stesso senso di marcia. Il mio assistito avrebbe dichiarato di aver trovato un ostacolo lungo la strada. Non è escluso che possa  trattarsi di un altro  veicolo  che   lo avrebbe indotto ad una  brusca  frenata  e che  avrebbe fatto ruotare la macchina finendo frontalmente con la  moto>.

I primi fotogrammi

Singolare è che sempre dai fotogrammi estrapolati dalle telecamere sembrerebbe che nei primi minuti successivi all'incidente le vetture che percorrevano quell'arteria avrebbero zigzagato per non passare sopra i corpi senza però fermarsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento