Filettino, scoperta azienda agricola lager. Capre e pecore tra letame e carcasse

I Nas hanno sequestrato l’intero allevamento con un valore di circa 300 mila euro. In un frigorifero 100 Kg di carne macellata illegalmente

I Carabinieri del NAS di Latina unitamente al personale dei Carabinieri Forestali del Comando Provinciale di Frosinone e con l'ausilio di personale della Stazione Carabinieri di Filettino hanno effettuato, nelle ore scorse, un controllo presso un'azienda agricola con annesso allevamento posta nel territorio comunale di Filettino (FR).

Le pessime condizioni igienico sanitarie

Il personale ispettivo ha subito rilevato la presenza, nell'insediamento zootecnico, di accumuli incontrollati (su terreno non impermeabilizzato) di materiali e rottami vari mischiati con fanghi di letame e carcasse, velli ed altri resti di ovi-caprini e suini. L'intero insediamento è stato sottoposto a sequestro preventivo ai sensi dell'art.321 del Codice di Procedura Penale al fine di impedire che la libera disponibilità dell'azienda possa aggravare o protrarre i danni all'ambiente.

Il frigorifero dell'orrore

Inoltre nel prosieguo dell'attività ispettiva è stata notata la presenza di un frigorifero congelatore contenente oltre 100 kg. di carne (una mezzena e diversi quarti di ovino) provenienti dall'attività di macellazione clandestina effettuata dallo stesso titolare dell'allevamento in locali non riconosciuti idonei sanitariamente a tale scopo.  La carne è stata sottoposta a sequestro ai sensi dell'art.354 del C.P.P. ed il titolare dell'attività sarà denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone.

La pessima gestione degli animali

Il controllo ispettivo dell'intera azienda consentiva oltretutto di rilevare una pessima gestione degli animali allevati, alcuni allo stato brado. Infatti, molti capi  ovi-caprini non risultavano essere correttamente identificati ed iscritti presso l'anagrafe zootecnica nazionale e per tale motivo, grazie all'intervento del personale sanitario medico-veterinario dell'ASL di Frosinone - l'intero allevamento è stato sottoposto a blocco di movimentazione degli animali in attesa delle operazioni necessarie per la corretta identificazione.

300 mila euro di valore dell’azienda

Il valore complessivo dell'azienda agricola sequestrata supera i 300.000 euro, mentre il titolare oltre alle denunce penali, sarà sottoposto a specifiche prescrizioni gestionali dell'allevamento impartite dal personale medico-veterinario dell'ASL FR che vigilerà sull'ottemperanza delle medesime. Nell’occasione  è anche intervenuto personale delle Stazioni Carabinieri forestali di Filettino ed Anagni che hanno riscontrato l’abbandono incontrollato di rifiuti (costituiti da rottami metallici di vario genere), nonché la illecita combustione di materiale plastico, su di un terreno agricolo di proprietà privata.  L’area è stata sottoposta a sequestro da parte dei militari intervenuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il proprietario è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento