Rapina la madre, la riempie di botte e la minaccia con un coltello, 34enne denunciato 

L’uomo aveva malmenato la donna con pugni e calci e le aveva sottratto il telefono cellulare, per venderlo e ricavarne soldi

Prima la rapina del cellulare e poi le punta alla gola un coltello di cucina. Un gesto assurdo soprattutto se rivolto verso la propria madre. Questo quanto accaduto nelle ore scorse a Fiuggi che ha portato alla denuncia di un 34enne del posto.

La denuncia

Alcuni giorni fa, una donna aveva denunciato, presso il Commissariato   di Fiuggi, di essere stata rapinata dal 34enne figlio convivente. In particolare   la donna aveva riferito che, dopo ripetute richieste di denaro, il figlio   l’aveva malmenata con pugni e calci e le aveva sottratto il telefono cellulare, per venderlo e ricavarne  soldi.

Il coltello alla gola

Al tentativo della donna di riprendersi l’apparecchio che le era stato sottratto, il figlio l’aveva minacciata con un coltello da cucina. A seguito delle dichiarazioni rese dalla vittima, i poliziotti del Commissariato  della cittadina termale riuscivano  a rintracciare  l’autore delle violenze  che nel frattempo  si era allontanato, facendo perdere le proprie tracce.    

La denuncia

Il trentaquattrenne è stato denunciato per il reato di rapina ed è stata richiesta, all’Autorità Giudiziaria, la misura dell’allontanamento dalla casa familiare.  

(foto di archivio)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento