Fontana Liri, litiga con la sorella e da fuoco a casa e poi scappa. Arrestato 28enne

Il ragazzo dopo il grave episodio era stato portato in una struttura di recupero ma nelle ore scorso aveva fatto perdere le sue tracce

Aveva dato fuoco alla sua abitazione a Fontana Liri ed era stato arrestato, sottoposto agli arresti domiciliari presso un’associazione di recupero del posto, ma nelle ore scorse è scappato da questa struttura e catturato dai carabinieri ed ora dovrà rispondere anche del reato di evasione.

Stiamo parlando di un 28enne originario dell’Albania con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona, l’incolumità pubblica e la Pubblica Amministrazione. Come detto il 22 dicembre 2015, a seguito di una lite con la sorella convivente aveva incendiato l’abitazione ove risiedeva con quest’ultima. Nelle ore scorse, invece, è stato sorpreso dai carabinieri dopo essersi allontanato arbitrariamente dalla comunità senza che nessuno se ne accorgesse, si aggirava tra le vie del paese. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

  • Intasca 10 mila euro che doveva versare al cliente, avvocato condannato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento