Si rifiuta di "sostituire" la moglie a letto, badante presa per la gola dal datore di lavoro

La donna, una mamma di quattro figli, che versava in disagiate condizioni economiche era stata assunta per occuparsi di una signora colpita da ictus e immobilizzata a letto, ma l'uomo voleva che facesse le veci della coniuge anche tra le lenzuola

violenza sulle donne

Prende per la gola la badante che si era rifiutata di sostituire la moglie a letto. Pensionato di 68 anni denunciato per violenza e molestie sessuali. L’increscioso episodio si è verificato nei giorni scorsi in una casa di campagna alla periferia di Frosinone. La badante, una signora di 40 anni e madre di quattro figli era stata assunta per accudire la moglie colpita da ictus ed immobilizzata nel letto. Ma un conto era lavare la coniuge e farle da mangiare, altro infilarsi tra le lenzuola e far finta di essere lei per soddisfare le voglie del marito.   

La richiesta "indecente"

Nei giorni scorsi proprio mentre stava sbrigando le faccende domestiche era arrivata la proposta indecente, l’uomo si era avvicinato a lei e le aveva detto a chiare note che avrebbe dovuto "sostituire" la moglie malata anche sotto le lenzuola. La  badante, inorridita da quella richiesta, lo aveva subito respinto in malo modo. Lei aveva la sua dignità e non si sarebbe mai prestata a soddisfare quella richiesta. Quel rifiuto però ha mandato su tutte le furie il pensionato che secondo quanto ha dichiarato la badante, dopo averla schiaffeggiata più volte l’aveva anche presa per la gola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta di aiuto al "Telefono Rosa"

La donna impaurita da quel comportamento ha chiamato il centralino del telefono rosa di Frosinone presieduto dalla  dottoressa Patrizia Palombo. E proprio gli operatori del centro antiviolenza che si sono subito adoperati per aiutare la badante hanno fatto scattare la richiesta di aiuto alle forze dell’ordine. L’uomo, che è stato denunciato per percosse e  molestie sessuali ha sempre respinto ogni accusa sostenendo che la badante era soltanto stata rimproverata perché non aveva svolto le sue mansioni come avrebbe dovuto e che la storia della tentata violenza era completamente inventata.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

  • Coronavirus, anche a Valmontone i casi dei positivi raggiungono la doppia cifra

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento