"E' padre di sei figli, non si può far morire in carcere". La protesta davanti ai cancelli del tribunale

Il signor Cupido si è incatenato davanti i cancelli ed ha voluto puntare i riflettori sulla sua vicenda umana. Il figlio sta nel carcere di Secondigliano e dovrà scontare 18 anni di pena ma non cammina più e non si alimenta

Gianni Cupido

"Vi prego fate qualcosa per salvare mio figlio".  Parole disperate quelle di ieri mattina davanti ai cancelli del tribunale di Frosinone da parte di Gianni Cupido, padre di Diego, il 47enne frusinate condannato nel processo a diciotto anni di pena per l'accusa di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

La protesta

Il genitore che si è incatenato ai cancelli per protesta, spera che quella sua azione possa avere effetti positivi circa la decisione dei giudici di trasferire il figlio in un centro ospedaliero attrezzato. Diego Cupido, che al momento è detenuto presso il carcere di Secondigliano, da circa un anno e mezzo non cammina più. Da alcuni giorni le sue condizioni di salute si sarebbero aggravate.  Da quello che ha raccontato la moglie l'uomo adesso rifiuta persino di alimentarsi.

Cupido accompagnato in tribunale dall'ambulanza

Ieri mattina è stato accompagnato alla prima udienza del processo Firework dall'ambulanza del 118. Due infermieri lo hanno accompagnato in aula con la lettiga. Pallido ed emaciato l'uomo ha ascoltato senza battere ciglio quanto riferiva il capo della squadra Mobile di Frosinone che era stato chiamato a testimoniare e che aveva ripercorso tutte le fasi salienti dell'operazione antidroga.  In questo processo, va detto, Cupido è a piede libero. Quelli che hanno respinto l'istanza presentata dai difensori  riguardante l'incapacità del loro assistito al regime carcerario sono stati i giudici della corte di Appello di Roma. 

L'appello disperato del padre

Il padre Gianni è disperato. Adesso spera soltanto che le istituzioni possano dargli una mano per trasferire il figlio in un centro  idoneo per curarsi. "E' padre di sei figli - ha detto l'uomo sconsolato- non si può lasciarlo morire" 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Frosinone-Atalanta 0-5, le pagelle: Pinamonti predica nel deserto. Disastro totale

  • Sport

    Frosinone-Atalanta 0-5, nerazzurri troppo forti

  • Cronaca

    Quattordicenne morto cadendo dal lucernario del suo palazzo, il giudice riapre le indagini

  • Cronaca

    Cassino, coinvolta in un incidente stradale, muore dopo quattro anni di coma

I più letti della settimana

  • Cassino, coniugi presi a martellate: l'arrestato è Alberto Di Cicco (le immagini del luogo dell'aggressione)

  • Cassino, dramma della follia: marito e moglie presi a martellate. Ricoverati con fratture al cranio ed al volto

  • Anagni, il marito imprenditore la costringeva a lavorare nel suo cantiere come manovale

  • Cassino, anziani presi a martellate, parla il figlio: "Vittime di una violenza che lascia senza fiato"

  • Cassino, impiegato comunale stroncato da un malore

  • Anziani presi a martellate, Alberto Di Cicco racconta la sua verità: "Ho prestato 4000 euro al figlio"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento