Era diventato il terrore delle prostitute sull'asse attrezzato ma è stato scoperto

Quattro delle meretrici rapinate lo avrebbero riconosciuto e denunciato. Ora per il 31enne del capoluogo potrebbero aprirsi le porte del tribunale

L'attività preferita di B.G.31 anni di Frosinone era quella di rapinare le prostitute. Numerose le lucciole aggredite dall'uomo nel giro di un mese. Singolare è che queste rapine sarebbero avvenute tra una scarcerazione all'altra, nello specifico tra l'8 marzo e la metà di aprile del 2018.

Riconosciuto dalle prostitute

Sfortuna per lui ha voluto che quattro delle meretrici rapinate lo avrebbero riconosciuto e denunciato. Nei giorni scorsi la procura ha concluso le indagini. Adesso il pm in base agli elementi acquisiti si appresterà a chiedere il rinvio a giudizio nei confronti del 31enne che sarà difeso dall'avvocato Tony Ceccarelli.

La tecnica utilizzata

La tecnica utilizzata consisteva nell'avvicinare le prostitute con la scusa di pattuire il prezzo. Ma una volta a distanza molto ravvicinata strappava loro la borsetta dalle mani rapinando tutto l'incasso. Secondo gli elementi raccolti dagli investigatori, l'uomo avrebbe messo a segno un bottino alquanto consistente. Il giovane frusinate, va detto, era diventato il terrore delle prostitute che tutte le sere si ritrovavano sull'asse attrezzato ad esercitare il mestiere più antico del mondo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento