Muore in ospedale a causa di una polmonite, la famiglia chiede il risarcimento danni all'Asl

La vicenda che ha portato al decesso di una pensionata di 73 anni risale al 2015, quando l'anziana investita da una vettura venne ricoverata in ospedale per accertamenti. Ma dopo alcune settimane di degenza contrasse il batterio che la portò alla morte

Ospedale Fabrizio Spaziani

Pensionata di 73 anni muore in ospedale a causa di una polmonite. I familiari, sospettando che la patologia fosse stata contratta all'interno del reparto dove la congiunta era degente e di trovarsi dunque davanti ad un caso di malasanità, si sono affidati al legale Alessandro Loreto il quale grazie allla legge Gelli entrata in vigore nel 2017  riguardante le disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonchè in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, ha presentato un ricorso per accertamento tecnico preventivo. 

Ricoverata dopo un investimento 

I fatti risalgono a circa tre anni fa quando la donna, una pensionata di 73 anni era stata investita nei pressi di Madonna della Neve a Frosinone. A seguito di quell'incidente era stata trasportata in ospedale dove le era stata diagnosticata una lesione ad una vertebra. Per tale motivo era stata ricoverata. Ma dopo alcune settimane di degenza la donna era morta a seguito di una polmonite. Da qui l'avvio dell'inchiesta .

La perizia del medico legale

Il medico legale della procura Alessandro Mariani ha sostenuto che molto verosimilmente il batterio non era presente nella paziente al momento del ricovero e che con tutta probabilità era stato contratto proprio nei giorni in cui la donna si trovava ricoverata. La parola adesso spetterà al giudice dott. Sordi che il 20 febbraio prossimo, dovrà conferire l’incarico ad un altro medico legale che dovrà essere al di sopra delle parti. In questa vicenda è stata tirata in ballo anche la compagnia assicurativa che al momento del decesso si era fatta indietro sostenendo che non aveva alcuna responsabilità circa quella morte. L'avvocato Loreto punta, invece, a sostenere che se l'anziana non fosse stata investita non sarebbe stata trasportata in ospedale dove aveva contratto il batterio della polmonite che l'aveva uccisa. 

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

I più letti della settimana

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Roccasecca, tre vigili urbani non vanno in processione: condannati a sei mesi di carcere

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

  • Alatri, scopre il tradimento del marito e armata di bastone tende un agguato alla rivale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento