Preso vicino al cinema le Fornaci mentre cedeva una dose di stupefacente

Denunciato un operaio 38enne del capoluogo già noto alle forze dell'ordine

Sorpreso dai carabinieri mentre cedeva una dose di cocaina. Il fatto è avvenuto venerdì mattina a pochi metri dalla caffetteria "Escobar" nei pressi del cinema "Le Fornaci" a Frosinone. M.G. un operaio di 38 anni già conosciuto dalle forze dell'ordine per reati inerenti lo spaccio di droga, è stato perquisito subito dopo il passaggio dello stupefacente.

La denuncia

Ma sia nel corso della perquisizione personale che domiciliare i militari della compagnia di Frosinone non  avrebbero trovato nulla. L'operaio, difeso dall'avvocato Marco Maietta, è stato denunciato a piede libero. Le indagini da parte dei carabinieri per arginare la piaga dello spaccio di droga proseguono a ritmo serrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I servizi di controllo

Già da diverso tempo gli uomini della Benemerita agli ordini del comandante provinciale Fabio Cagnazzo stanno predisponendo servizi di controllo in alcune zone della parte bassa della città considerate a rischio per quanto riguarda lo smercio di stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento