Presi con targhe false, bottiglie di vino ed un iphone di dubbia provenienza

Foglio di via obbligatorio per due campani in "trasferta" a Frosinone

Nell’ambito di servizi finalizzati alla prevenzione ed al contrasto dei reati predatori e inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché microcriminalità in genere, la Squadra Volante della Questura di Frosinone ha fermato nella giornata di ieri un’utilitaria con a bordo conducente e passeggero.

Le targhe false

Nel corso del controllo documentale i due, entrambi 47enne e residenti in provincia di Salerno, con precedenti di polizia,  hanno mostrato insofferenza. La circostanza desta sospetto negli agenti che decidono di procedere a perquisizione veicolare. Rinvenute due targhe “prova” riportanti stessi numeri di immatricolazione. A seguito di tali fatti è scattata la denuncia.Ma i due campani, per il quale è stato anche proposto il foglio di via obbligatorio dal comune del capoluogo, dovranno presentare le fatture relative all’acquisto di 10 scatole di vino per un valore complessivo di 1.600 euro e un IPhone. Della merce, infatti, i due non hanno saputo fornire notizie riguardanti la provenienza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento