Minacce ed aggressioni alla ex compagna. 32enne agli arresti domiciliari

L’uomo era già stato colpito dal divieto di avvicinamento alla donna ma continuava ad infastidirla suonando con insistenza al campanello

Aggrediva e minacciava l’ex compagna anche davanti ai figlioletti e queste violenze oramai andavano avanti da mesi e per questo motivo la donna si era rivolta al commissariato di Frosinone. Gli agenti della squadra volanti della Questura nella giornata di oggi ha dato esecuzione all’ordinanza, emessa dal locale Tribunale, di sostituzione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna  e dai due figli minori, con quella coercitiva degli  arresti domiciliari nei confronti  di un frusinate di 32 anni. La  competente A.G. oltre al divieto di avvicinamento, sospendeva al 32enne la potestà genitoriale, incaricando i Servizi Sociali dell’ASL di effettuare i dovuti accertamenti socio-ambientali sul nucleo familiare. Nonostante tale divieto, nei primi giorni del mese di luglio veniva tratto in arresto per violenza e  resistenza a Pubblico Ufficiale in quanto sorpreso a suonare con insistenza il campanello dell’abitazione della donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Cassinate, nonna Teresa muore di crepacuore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento