La terra torna a tremare ad Amatrice. Ore di ansia, anche, in Ciociaria e nelle zone a sud di Roma

L’intensità della scossa di terremoto delle ore 00.50 nella notte tra domenica e lunedì 4 dicembre è stata di 4.2 (Richter) con un epicentro ad 8 Km di profondità

La terra torna a tremare di nuovo e lo fa con una scossa molto intensa nella notte tra domenica 3 e lunedì 4 dicembre. Una scossa avvertita nettamente alle ore 0:50 dalla popolazione del nord-est del Lazio.

I dati dell’INGV

Secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la scossa ha avuto un’intensità pari a 4.2 della scala Richter e si è verificata nei pressi di Amatrice, in provincia di Rieti. Il sisma si è verificato ad una profondità di 8 km con epicentro a 3 chilometri da Amatrice, a 8 km da Campotosto (l’Aquila) e 15 da Cortino (Teramo). Gli esperti parlano di una scossa assestamento ancora conseguente al terremoto del 24 agosto 2016 che ha provocato morti e devastazione nelle zone tra il Lazio, l’Abruzzo e  le Marche.

Scossa avvertita fino al sud di Roma ed in Ciociaria

Una scossa  che si è avvertita anche nelle zone a sud della Capitale ed i Ciociaria e che ha svegliato molte persone nel cuore della notte da Sora fino ad Artena e che subito dopo la paura iniziale si sono collegate in rete per avere maggiori informazioni e per “condividere” le loro ansie sui social. Per fortuna in queste zone non si registrano, almeno per il momento, danni ne a monumenti e ne ad edifici abitativi.  

In aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, 'movida' da panico tra grida, pugni e colpi di pistola in aria

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento