Labico, una città sconvolta dal ritrovamento del corpo dilaniato dal treno: il mistero della scomparsa del giovane Valerio

Ancora nessuna traccia del quindicenne scomparso da sabato 13 gennaio. Gli oggetti rinvenuti dalla Polizia Ferroviaria lungo i binari fanno temere il peggio. Ansia per l'esito degli accertamenti sul Dna della cadavere irriconoscibile

Una giornata di passione, quella di sabato 13 gennaio, vissuta da tutta la comunità della piccola cittadina di Labico, a pochi chilometri dalla capitale, iniziata con il ritrovamento del corpo dilaniato, nella notte tra venerdì e sabato, da un treno di passaggio diretto verso sud.

Una notizia sconvolgente

Una notizia che ha sconvolto tutti e che si è diffusa pian piano dopo che molti avevano visto le auto della polizia e dei carabinieri ferme alla stazione fino alle prime ore della mattina, ma una notizia purtroppo che con il passare delle ore è andata ad intrecciarsi con quella della scomparsa del 15enne Valerio Frija.

La scomparsa di Valerio

Dalle 23 di venerdì notte non si hanno più sue notizie ed a lanciare l’allarme era stata la madre sul suo profilo facebook chiedendo aiuto  ai suoi amici virtuali ma anche a quelli reali. Madre che è stata convocata nel tardo pomeriggio dalla Polfer di Colleferro che sta indagando, per competenza territoriale, sul ritrovamento dei resti del corpo sulla motrice del treno e, successivamente, ha  scritto, sempre sui social dicendo che: “Abbiamo trovato i resti del suo cellulare sui binari. Il giudice non fa vedere i resti del cadavere per il riconoscimento". A chi prova a confortarla e le suggerisce di pregare risponde "Pregare cosa? Maschio con scarpa bianca e il suo cellulare sui binari..." e ancora "Dobbiamo aspettare l'esame del Dna, ma abbiamo trovato resti del suo cellulare sui binari dove stanotte è stato investito un ragazzo di sesso maschile..." 

Bisognerà attendere le risposte dell’esame del DNA

Per le risposte dell’esame del DNA che verrà effettuato a Tor Vergata ci vorranno alcuni giorni e siamo sicuri che saranno altri giorni di passione in cui i familiari e gli amici di Valerio, un ragazzo molto solare con la passione del calcio che giocava come portiere nella locale squadra di calcio, si sono stretti nell’angoscia più totale in attesa che avvenga “il miracolo” di ritrovare in vita il loro amichetto.

Il rinvio dell’assemblea pubblica

Nel frattempo, giustamente, la maggioranza ha deciso di rinviare l'assemblea pubblica che il sindaco di Labìco, Danilo Giovannoli, aveva programmato per questa mattina, domenica 14 Gennaio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Alatri, l'ultimo e straziante saluto a Marco Cialone

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento