Manifestazione 12 aprile: Roma sotto assedio. Scontri in Piazza Barberini, un manifestante perde la mano

Pomeriggio di guerriglia urbana a Roma. I Movimenti per il diritto all'abitare hanno messo sotto assedio il centro della Capitale cercando di sfondare il cordone della polizia all'altezza di via del Tritone. Negli scontri sono rimasti feriti 10...

IMAG0600

Pomeriggio di guerriglia urbana a Roma. I Movimenti per il diritto all'abitare hanno messo sotto assedio il centro della Capitale cercando di sfondare il cordone della polizia all'altezza di via del Tritone. Negli scontri sono rimasti feriti 10 manifestanti e 20 agenti. Un ragazzo ha perso una mano.

GUARDA IL VIDEO DEGLI SCONTRI

GUARDA IL VIDEO DEGLI SCONTRI 2

GUARDA IL VIDEO DEGLI SCONTRI 3

Doveva essere una manifestazione contro l'austerity e il 'Job act' del governo Renzi, si è trasformata in una guerra civile. Il corteo da Porta Pia doveva attraversare pacificamente il centro della capitale, ma già arrivato in via XX Settembre, alcuni manifestanti hanno iniziato a tirare uova, bottiglie di vetro e arance sulla facciata del Ministero dell'Economia. Ad essere presi di mira dai lanci anche giornalisti e fotografi. Tuttavia gli scontri più feroci si sono sviluppati una volta arrivati in Piazza Barberini. Un gruppo di manifestanti coperti da caschi e k-way celesti, invece di proseguire verso via del Tritone hanno imboccato via Vittorio Veneto. L'obiettivo questa volta è il Ministero dello Sviluppo economico. La polizia ha risposto al lancio di petardi e bombe carta degli attivisti con una serie di cariche. Proprio durante una di queste, un manifestante non è riuscito a lanciare in tempo il petardo che aveva acceso in mano. L'esplosivo gli è scoppiato in mano. Soccorso prima dagli altri manifestanti e poi dal 118, è stato trasportato in codice rosso all'Umberto I.

Al termine degli scontri il corteo si è diretto come da programma verso il Traforo per ritornare a Porta Pia. Decine di sciarpe, bandiere e striscioni sono quello che rimane sulla strada di via del Tritone a testimonianza della battaglia.

Di seguito i dati ufficiali forniti dalla Questura di Roma

Quando i manifestanti, indossanti casacche azzurre e caschi neri, molti dei quali armati di bastoni, hanno tentato di sfondare il cordone della Polizia posto davanti all’obiettivo, iniziando un fitto lancio di petardi e fumogeni, le Forze dell’Ordine hanno risposto con alcune cariche di alleggerimento che hanno permesso di far rientrare i facinorosi nel resto del corteo. Dopo questo episodio il corteo è ripreso regolarmente, senza far registrare altre particolari criticità. 6 manifestanti sono stati fermati nella circostanza e la loro posizione è ora al vaglio degli inquirenti.

In occasione del tentativo di sfondamento dello schieramento posto a protezione del palazzo del Ministero del Lavoro, 14 appartenenti alle Forze di Polizia, di cui 2 Funzionari, alcuni Agenti e Carabinieri, sono rimasti feriti per ustioni provocate dai petardi e per i colpi ricevuti.

7 i feriti tra i manifestanti, uno dei quali ha riportato gravi lesioni ad una mano a causa dello scoppio di un petardo.

Qualche ora prima dell’inizio della manifestazione, nel corso dei servizi preventivi predisposti, la Polizia aveva fermato in piazzale del Verano, per un controllo, un gruppo di persone trovate in possesso di manici di piccone, caschi, parastinchi, passamontagna, mascherine antismog, ricetrasmittenti, bombe carta, fumogeni e petardi completi di mortaio artigianale per il lancio a distanza.

I fermati, identificati, saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria. Sono state messe in atto tutte le procedure finalizzate ad individuare gli altri manifestanti che si sono resi protagonisti degli episodi di violenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servizio completo di Diana Romersi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento