Nas in azione nelle mense dell'asilo comunale, riscontrate carenze igienico-sanitarie

Accade a Cassino dove la ditta che si occupa della preparazione dei pasti è stata sanzionata. Problemi anche per il funzionario comunale responsabile dei controlli

I nas

Il video pubblicato da Frosinone Today e inerente la presenza di formiche nella mensa della scuola dell'infazia di via Arno a Cassino ha richiamato l'attenzione dei carabinieri del Nas

La vicenda

Ieri mattina e per tutta la giornata i militari del capitano Ivan Mastromanno della compagnia di Cassino unitamente a quelli del capitano Egidio Felice, responsabile del reparto di Nucleo Antisofisticazione, hanno passato al setaccio le mense e le cucine degli asili di competenza comunale presenti in città. Numerose le carenze igienico-sanitarie riscontrate.

Le sanzioni

La ditta che si occupa della preparazione dei pasti oltre che a ricevere delle prescrizioni di adeguamento si è vista notificare una sanzione amministrativa. Lo stesso accade per il funzionario comunale che avrebbe dovuto vigilare sull'operato della ditta.

Le formiche

A far scattare i controlli sono state le segnalazioni da parte di numerosi genitori che avevano riscontrato anomali della consegna dei pasti e la presenza di formiche nei locali della mensa (Vedi video qui in basso)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il comunicato dei Nas

Nel corso del controllo, gli operanti rilevavano che il soffitto e le pareti del laboratorio di preparazione dei piatti, presentavano distacco di pittura muraria; gli alimenti  venivano scaricati a cielo aperto e senza alcuna protezione contro le intemperie e contaminazioni. Il legale rappresentante della ditta che si occupa della preparazione dei pasti e con sede legale ad Albano Laziale in provincia di Roma, non è stato in grado di esibire la DIA sanitaria ed il manuale di autocontrollo aziendale HACCP e, la scheda di sanificazione, non era compilata e non risultava conforme. Veniva accertato, altresì, la mancanza di un’area o contenitore idoneo  per la custodia di detergenti ed accessori per la pulizie e di un idoneo locale/spogliatoio per il personale addetto, in quanto i loro abiti venivano riposti in un attaccapanni posto all’interno del laboratorio adibito allo smistamento dei pasti.  Per le mancanze rilevate, al legale rappresentante della ditta, veniva comminata una sanzione amministrativa di euro 2mila di ammenda.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento