Paliano, a fuoco i resti del ristorante i Due Camini all'interno della Selva

Giorni di fiamme e fuoco nel nord Ciociaria. Dopo l’incendio nella fabbrica in zona industriale di Paliano in località Ponti della Selva con l’ARPA che nella giornata di martedì ha effettuato i controlli

La selva Pompieri in Azione

Giorni di fiamme e fuoco nel nord Ciociaria. Dopo l’incendio nella fabbrica in zona industriale di Paliano in località Ponti della Selva con l’ARPA che nella giornata di martedì ha effettuato i controlli

sulla salubrità dell’aria nella zona, ma soprattutto sui terreni se siano stati più o meno contaminati , quest’oggi le fiamme, dalle 13 e 45 circa, stanno distruggendo i resti del glorioso ristorante I due Camini all’interno dell’ex parco della Selva di Paliano e stanno lambendo la bella casa del Principe Ruffo con tanto di piscina.

Un incendio, molto probabilmente di origine dolosa, che ha trovato facile appigli nelle fratte del terreno completamente abbandonata dalla Regione Lazio subito dietro il ristorante il Cardinale. Sul posto i volontari della protezione civile di Paliano, i vigili del fuoco di Colleferro, Fiuggi e Frosinone e la polizia locale ed i carabinieri. Il ristorante i Due camini in passato era famoso per la buona cucina tanto che spesso vi faceva visita, accompagnato dal Principe Ruffo, il pittore Vangelli che di questo ristorante ne aveva fatto un'esposizione permanente.

aggiornamento

Le fiamme sono state spente in circa due ore anzitutto dai Ragazzi della Protezione Civile di Paliano, arrivati per prima ai quali deve andare il riconoscimento e un grazie grande cosi. Poi ai volontari del ristorante Il cardinale, che da subito hanno attivato i loro pochi mezzi antincendio per scongiurare l'allargamento dell'incedio che ha colpito la Pizzeria, l'ingresso, il bel portone in legno che è andato parzialmente bruciato, di Casa ex Ruffo e l'alloggio esterno, che nel lontano 1994, ha ospitato l'ex presidente del Consiglio Sen. Giulio Andreotti. e dove spesso dormiva la madre di Antonello, tanto era accogliente. Sul fronte delle indagini, sarebbe stata vista una punto bianca girare nei paraggi all'ora dell'incendio e questo dimostra che l'incendio e doloso e vediamo se questa volta il suindaco accusa la Regione di non tenere pulita la sua parte, poiché quando è andato a fuoco è di proprietà della Regione Lazio.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Fiuggi, quel pranzo che inguaia i vertici del partito di Berlusconi

  • Cassino, Di Mambro e D'Alessandro all'attacco contro Salera: meno spot, più correttezza

I più letti della settimana

  • Trovato morto nel fiume Liri Piero Pallagrossi

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Cassino-Sant’Andrea, presa la banda di spacciatori di eroina. Tra gli arrestati lo Spagnolo ed Attila

  • Valmontone, 42enne del posto trovata morta nel giardino di casa

  • Ferentino, Elisa Ciotti uccisa a martellate dal marito aveva origini ciociare

  • Prima la difende e poi le fa vendere la casa all'asta. Noto avvocato ciociaro condannato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento