Picinisco-Vallerotonda, denunciati due fratelli con la "passione" per le armi

I due sono stati trovati in possesso di una granata contenente tritolo

Una "collezione" di proiettili e artiglieria risalente alla seconda guerra mondiale. Questo è quanto scoperto ieri pomeriggio dai carabinieri di Picinisco che hanno operato in collaborazione con i colleghi di Vallerotonda. Due fratelli di 40 e 43 anni, residenti a Picinisco ma domiciliati a Vallerotonda sono stati denunciati dai militari per i reati di “detenzione illegale di munizionamento da guerra e ricettazione, nonché detenzione illegale di munizionamento comune da sparo”. A seguito di perquisizione domiciliare il 40enne è stato trovato in possesso di parti di munizionamento risalente al secondo conflitto bellico ed una granata contenente tritolo e priva di innesco, mentre il 43enne "custodiva" tre cartucce calibro 12, tre cartucce calibro 375 magnum e tre cartucce calibro 9 per carabina, il tutto illegalmente detenute. L'arsenale è stato sequestrato mentre la granata, data la sua pericolosità, e previa autorizzazione verbale del Magistrato di turno, è stata prelevata dagli artificieri dei carabinieri di Roma intervenuti sul posto e fatta brillare in una cava dismessa nel comune di San Biagio Saracinisco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento