Piedimonte, presunti brogli: indagini chiuse e richiesta di processo

Il magistrato Roberto Bulgarini Nomi ha chiesto il rinvio a giudizio anche per Ettore Urbano e Luigi Spiridigliozzi. Il primo ritenuto 'istigatore morale' ed il secondo 'esecutore materiale' dell'alterazione di 59 schede

Le indagini sui presunti brogli elettorali al comune di Piedimonte San Germano sono terminate, anche sotto i diversi aspetti tecnici, e gli indagati si sono visti notificare l'avviso di conclusione a firma del sostituto procuratore Roberto Bulgarini Nomi. Quindi l'ex candidato a sindaco Ettore Urbano, finito agli arresti domiciliari e poi scarcerato, il funzionario dell'ufficio elettorale, Luigi Spiridigliozzi ed altre persone, stando alle accuse, avrebbero alterato le schede elettorali provenienti dalla tornata delle amministrative che si sono svolte nel 2017 per il rinnovo del consiglio comunale di Piedimonte San Germano.

La vittoria con soli 32 voti di scarto

In quel frangente a vincere, con un distacco di soli 32 voti, è stato l'attuale sindaco Gioacchino Ferdinandi. Quindi, secondo quanto emerso dalle indagini portate avanti dalla Polizia, Ettore Urbano - quale istigatore e concorrente morale e Spiridigliozzi, quale esecutore morale, avrebbero alterato le schede. Gli altri indagati, invece, quali rappresentati della lista Azione Comune all’interno della sezione 5,  avrebbero falsamente attestato, in una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, di aver visto nel corso delle operazioni di spoglio almeno 80 schede riportanti disegni geometrici con preferenze espresse in favore della lista ‘Piedimonte Ora’, garantendo così ad Urbano di utilizzare quelle contraffatte per ottenere l’accoglimento del ricorso elettorale presentato al Tar.

Venti giorni per le memorie difensive

Tutti gli indagati hanno ora venti giorni di tempo per presentare le loro memorie difensive. Urbano e Spiridigliozzi sono tutelati dagli avvocati Gianrico Ranaldi e Francesco Malafronte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

  • Pontecorvo, commozione e lacrime ai funerali di Luca Forte (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento