Piglio, vende il suo trattore per oltre 7 mila euro e lo pagano con un assegno falso

La truffa è emersa nelle ore scorse dopo le indagini messe in atto dai carabinieri della locale stazione

foto di repertorio

Sono partiti da Foggia ed arrivati nel nord della Ciociaria hanno messo a segno una truffa del valore di oltre 7 mila euro. Stiamo parlando di due foggiani un 43enne ed un 38enne (gravati da analoghe vicende penali nonché per altri reati contro la persona ed il patrimonio) che ora dovranno rispondere del reato di “truffa, sostituzione di persona e ricettazione”.

La truffa a Piglio

I due avevano convinto un signore di Piglio a consegnare loro il suo trattore, dopo che lo stesso aveva pubblicizzato on-line la vendita del mezzo agricolo, pagando la cifra di 7200 euro. Ma i due truffatori per il pagamento hanno usato un assegno falso che all’atto dell’incasso è risultato essere manomesso.

I due sono stati individuati e denunciati dai carabinieri della stazione di Piglio

I militari operanti, al termine dell’attività, raccoglievano univoci e concordanti elementi di colpevolezza nei confronti dei predetti che, a vario titolo e mediante artifici e raggiri, inducevano la vittima a consegnare loro il proprio trattore in cambio della somma di Euro 7.200 che i due malfattori eseguivano  mediante la consegna di un assegno risultato successivamente contraffatto all’atto della riscossione

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento