Acea gli stacca il contatore per un debito di 11.000 euro e lui ne installa uno non omologato, arrestato

A finire in manette lo scorso 2 luglio è stato un 53enne di origini marocchine residente nel comune di Pontecorvo

Acea gli rimuove il contatore perchè debitore di 11.000 euro e allora E.A.E.H.B. marocchino 53enne, residente a Pontecorvo, manomette l'impianto idrico ed i sigilli, poi installa un contatore dell'acqua non omogato al posto di quello rimosso. Uno stratagemma che gli è costato l'arresto. L'uomo infatti lo scorso 2 luglio è finito in manette ad opera dei carabinieri di Pontecorvo responsabile del reato di “violazione di sigilli e furto aggravato di acqua”. Gli accertamenti svolti dai militari operanti, unitamente al personale Acea Ato 5 di Frosinone, hanno consentito di accertare che l’arrestato, previa manomissione dell’impianto idrico e manomissione dei sigilli, ha installato un contatore non omologato, in luogo di quello rimosso per morosità. Dopo le formalità di rito il 53enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, scontro frontale tra due auto lungo la superstrada: un morto e due feriti gravi

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento