Pontecorvo, denunciato per guida in stato di ebbrezza e sotto effetto di droga, assolto dai giudici

Un professionista di ventotto anni era rimasto coinvolto in un incidente stradale e una volta arrivato in ospedale dopo gli accertamenti era finito nel mirino della Procura

Assolto perchè il fatto non sussiste: un ventotenne di Pontecorvo è stato scagionato dall'accusa di guidare ubriaco e sotto l'effetto di droga. La vicenda risale a qualche tempo quando i Carabinieri della locale Stazione, intervenuti a seguito di un sinistro stradale, avevano accompagnato il giovane, rimasto ferito, presso il 'Santa Scolastica' di Cassino, al fine di prestargli le cure necessarie, nonché per verificare se lo stesso avesse assunto bevande alcoliche e sostanze stupefacenti.

Incastrato dalle analisi del sangue

All’esito delle analisi del sangue, a cui è stato sottoposto il giovane, i medici, hanno riscontrato che il medesimo aveva assunto della marjuana; pertanto, veniva deferito all’Autorità Giudiziaria, per il reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, aggravato dall’aver causato un sinistro stradale. Nella discussione finale il difensore dell’imputato, l'avvocato Emanuele Carbone, ha chiesto l’assoluzione del proprio assistito, con la formula di rito, perché il fatto non sussiste, in quanto, secondo il predetto difensore, il solo esito positivo dell’esame del sangue, a cui era stato sottoposto il giovane pontecorvese, non era sufficiente a stabilire se, al momento dell’incidente il medesimo fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, essendo necessari, secondo il predetto penalista, dei riscontri esterni. Infatti, il legale, durante la propria arringa ha sostenuto che il proprio assistito aveva assunto sostanze stupefacenti nei giorni precedenti al sinistro stradale, questo il motivo per il quale era risultato positivo alle analisi del sangue e che, la norma, al contrario punisce che guida in stato di alterazione psico-fisica, cosa quest’ultima non accertata.

La difesa ha smontato ogni accusa

Il Tribunale, dopo una lunghissima camera di consiglio, ha assolto il ventottenne di Pontecorvo, con formula piena, perché il fatto non sussiste, condividendo la tesi sostenuta dal legale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Arpino, i genitori 'alzano la voce' sulle scelte della dirigente scolastica: "Vogliamo tutelare i diritti dei nostri figli"

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

  • Cassinate, è morta la donna investita da un'auto lungo la Casilina

  • Un’altra notte di paura. Scossa di terremoto nella zona Collepardo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento