Pontecorvo, l'investigatore 'segugio' va in pensione: l'Arma saluta il luogotenente Patrizio Vellucci

Trentasette anni di onorato servizio per il sottufficiale dei carabinieri che lascia la Benemerita dove si è contraddistinto per spirito di abnegazione e grande professionalità

Il luogotenente Patrizio Vellucci

Il luogotenente Patrizio Vellucci, dopo 37 anni di servizio nell’Arma dei Carabinieri, dal 31 dicembre, è in pensione. Quasi quattro decenni nella sua seconda famiglia: la Benemerita. Anni di sacrifici e grande lavoro, vissuti a contatto con la gente, tanto da meritarsi l’appellativo del “maresciallo di quartiere”. Tanti meriti raccolti durante il servzio soprattutto presso la Compagnia dei Carabineiri di Pontecorvo.

La carriera

Giura fedeltà all’Arma nell’autunno del 1980, la sua carriere inizia sulla linea di confine tra l’ex Jugoslavia e l’Austria. Nell’ottobre del '90 arriva a Roma alla scuola Ufficiali. Il 2 dicembre 1996 arriva alla stazione carabinieri di Pontecorvo, dove riveste i ruolo di vicecomandante. Nel giugno del 2000 assume il comando fino al gennaio 2008, attualmente in servizio alla Nucleo Operativo della Compagnia di Pontecorvo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini e gli arresti

Nel corso della sua permanenza a Pontecorvo si è distinto per  il rapporto quotidiano con i cittadini e per la lotta allo spaccio e ai narco agricoltori. Nel corso di varie operazioni ha sequestrato personalmente, tra Pontecorvo, Esperia, Aquino e San Giorgio a Liri,  un quantitativo totale di oltre 2500 piante di tra marijuana e canapa indiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento