Pontecorvo, l'ex comandante dei Carabinieri Luciano Soligo indagato nella vicenda Cucchi

L'alto ufficiale, oggi maggiore, secondo la Procura di Roma avrebbe depistato gli accertamenti inerenti il pestaggio del giovane tossicodipendente unitamente ad altre e due militari, il suo vice ed un subalterno

Le indagini sul presunto depistaggio attuato per nascondere il pestaggio a danno di Stefano Cucchi vede indagato anche l'ex comandante della Compagnia dei Carabinieri di Pontecorvo, Luciano Soligo. L'ufficiale, oggi maggiore, nel 2009 epoca dei fatti, era comandante della compagnia Talenti Montesacro dalla quale dipendeva la stazione Tor Sapienza dove il giovane tossicodipendente romano venne rinchiuso e secondo le accuse picchiato selvaggiamente da alcuni carabinieri che lo avevano fermato per un controllo. Il nome di Luciano Soligo è stato inserito nel registro degli indagati dopo le dichiarazioni, nel corso dell'udienza choc sulla morte di Stefano Cucchi di due settimane fa, rilasciate dal carabiniere Francesco Tedesco che, indagato per omicidio preterintenzionale insieme ad Alessio Di Bernardo in servizio a Cassino, ha raccontato in aula quanto accaduto quella sera nella caserma di Tor Sapienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Cassinate, nonna Teresa muore di crepacuore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento