Regione, il presidente Leodori  domani a corteo pro studentesse nigeriane rapite promosso da consulta femminile

La Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio,Daniele Leodori, e le consigliere del Lazio Daniela Bianchi, Marta Bonafoni, Silvana Denicolò, insieme a tante associazioni italiane e straniere...

Daniele Leodori

La Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, il Presidente del Consiglio Regionale del Lazio,Daniele Leodori, e le consigliere del Lazio Daniela Bianchi, Marta Bonafoni, Silvana Denicolò, insieme a tante associazioni italiane e straniere, parteciperanno domani, sabato 21 giugno, alla manifestazione "Libere di essere – Libere di scegliere” #BringBackOurGirls a sostegno delle 240 studentesse nigeriane rapite dal gruppo terroristico Boko Haram lo scorso 14 aprile, promossa dalla Consulta femminile del Lazio.

Il corteo, che ha ricevuto il patrocinio della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, partirà alle ore 17.30 da Piazza del Campidoglio in Roma (scalinata Ara Coeli), e percorrerà il seguente itinerario: via san Marco, via delle Botteghe oscure, Largo Torre Argentina, Corso Vittorio Emanuele, Via dei Baluardi, per confluire alle ore 18.30 a Piazza Farnese dove interverranno autorità nazionali, locali e associazioni italiane e straniere.

Anche “il Capo dello Stato segue con grande attenzione e personale partecipazione gli sviluppi della vicenda, sulla quale il Governo italiano e in particolare il Ministero degli Affari Esteri hanno svolto e continuano a svolgere un’intensa azione diplomatica volta a sensibilizzare la comunità internazionale e giungere al più presto alla liberazione delle studentesse rapite”. Così il Consigliere Diplomatico del Presidente della Repubblica, Antonio Zanardi Landi, in un messaggio alla Presidente della Consulta femminile regionale per le Pari Opportunità del Lazio, Donatina Persichetti, alla quale ha rivolto “il più sincero apprezzamento per l’azione di mobilitazione svolta sul caso.”

Oltre alla manifestazione, promossa insieme all’Associazione Nigerian Community Rome-Lazio e all’Associazione Interculturale Griot, è presente sul sito del Consiglio regionale del Lazio un appello per la raccolta firme online che rimarrà attivo fino a domani (www.consiglio.regione.lazio.it).

PONTINA, ASTRAL: CAUSA SMOTTAMENTO CHIUSURA CORSIA DIREZIONE ROMA AL KM 37,500

“Astral Spa comunica che a causa della situazione di grave pericolo sulla S.R. Pontina, nei pressi del Km. 37,500 circa, in direzione Roma, generata dalla presenza di uno smottamento del rilevato stradale, dalle ore 7.30 di oggi è stata chiusa la corsia in direzione Roma dal km 38 al km 37,400. Al fine di tutelare la pubblica e privata incolumità, il limite di velocità massimo consentito nella corsia di sorpasso, è stato ridotto a 30 km/h dal km 38 al km 37,400. La restrizione si renderà necessaria fino alla definitiva messa in sicurezza del tronco viario”. Lo comunica in una nota Astral Spa

ECONOMIA, SIMEONE (FI): "L'EMERGENZA OCCUPAZIONALE IN PROVINCIA DI LATINA NON HA BISOGNO DI DEMAGOGIA MA DI UNA POLITICA ECONOMICA SERIA"

“Pensavo che il tempo dei maghi fosse terminato con Merlino e poi fosse giunto il tempo degli uomini, invece il collega Enrico Forte mi ha fatto ricredere. Sono felice della convocazione di un tavolo in Regione il 10 luglio per discutere alla presenza di assessori e sindacati dell’emergenza occupazione a Latina. Mi riferisco al caso della Sapa di Fossanova e all’Aviointeriors senza dimenticare Plasmon e tutte le altre aziende che stanno licenziando o abbandonando il nostro territorio. Ma sono perplesso rispetto a quella che mi sembra una speculazione sulle spalle di lavoratori e famiglie che stanno vivendo un dramma di enorme portata. Forse il collega Forte conosce una soluzione a cui noi non siamo arrivati e quindi vorrei sapere quali sono gli strumenti che si intendono mettere in atto per impedire la chiusura delle aziende e, soprattutto, salvaguardare i posti di lavoro, vorrei sapere quali siano le proposte per fare in modo che il tessuto produttivo nella provincia di Latina possa tornare ad essere protagonista, voglio sapere quale sia la politica economica che si intende mettere in atto per creare lavoro e non per inseguire le emergenze come avvenuto sinora. Abbiamo condiviso, con i colleghi consiglieri regionali il documento dei sindacati per il caso Sapa, abbiamo chiesto l’apertura del “caso Latina”, ho proposto la creazione di una task force a livello nazionale per arginare questa stagnazione e questa emergenza. Certo, se lui è la voce di Zingaretti in provincia di Latina anche il presidente conosce di vie magiche. Uso l'ironia perché la realtà è triste, le parole sono sassi lanciati a lapidare chi versa nel bisogno. Credo nella serietà degli uomini, credo nel rigore del vivere per questo invito al rigore, rigore di trovare soluzioni vere e non magiche. Per i miracoli preghiamo con coscienza, per il vivere civile abbiamo il dovere di agire, nel possibile, di trovare risposte e, siccome Merlino non c'è più', risposte vere. La Regione non può' farsi imprenditore, non può' entrare dentro il dramma della crisi economica, ma può' far leva sulle risorse che ha, sul prestigio (e non sui miracoli) per creare strade possibili. Noi siamo accanto ai lavoratori per ragionare e trovare possibilità. Conosco Enrico Forte per essere persona seria e non avvezza ai miracoli. Sono certo che, insieme, faremo il possibile per trovare soluzioni concrete perché la demagogia non ci appartiene".

PUBBLICATO UN AVVISO CON FINANZIAMENTI PER LE MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL TERRITORIO REGIONALE

“Settecentomila euro dalla Regione Lazio per Enti Locali, singoli o associati, destinati alla promozione dell’attività sportiva”. Ad annunciarlo è il Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini parlando di un avviso, già pubblicato sul Burl, rivolto esclusivamente alle manifestazioni sportive che intendono promuovere lo sport e la conoscenza delle varie discipline organizzate sul territorio regionale.

“La funzione sociale dello sport – continua Buschini – anche in termini di inclusione di fasce deboli della nostra popolazione, ci spinge ad investire anche su questo settore per un sicuro ritorno per il nostro territorio sia in termini economici che di integrazione specialmente tra i giovani. Un sguardo concreto è rivolto naturalmente alla partecipazione nelle manifestazioni sportive delle persone con disabilità oltre che dei bambini, degli anziani e dei soggetti in condizioni di disagio socio economico: vogliamo attraverso le discipline sportive incentivare le pari opportunità e veicolare la conoscenza del territorio e la sua storia, coniugando l’aspetto sportivo con quello culturale e turistico. Per lo stesso obiettivo sono stati, del resto, indirizzati precedenti Avvisi Pubblici, con diversi destinatari, così da coinvolgere l’intera platea degli organismi o soggetti operanti in ambito sportivo sul territorio regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Destineremo un massimo di dodicimila euro per i progetti ammessi presentati e le domande dovranno essere presentate entro il 31 agosto di questo anno. Ringrazio con l’occasione il Presidente Nicola Zingaretti per la giusta attenzione dedicata agli importanti temi sportivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Amazon a Colleferro, al via la selezione per i magazzinieri. Ecco come fare per candidarsi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento