Ripi, lo straziante addio a nonno 'Sossio', morto dopo aver mangiato cannelloni

Paese a lutto e centinaia di persone hanno partecipato ai funerali che si sono svolti nella chiesa di San Salvatore. Ancora critiche le condizioni di altri due partecipanti al pranzo di Natale organizzato dal centro anziani

Dolore e sgomento ai funerali di Sossio Celli, il pensionato stroncato da una probabile intossicazione alimentare lunedì scorso. L'uomo, ottantasette anni e padre dell'ex sindaco di Ripi, Gianni Celli, aveva pranzato unitamente ad altre 300 persone all'evento organizzato dal centro anziani in collaborazione con il Comune.

Il fatto

Nella giornata di lunedì 16 dicembre gran parte dei commensali hanno iniziato ad accusare malesseri diffusi e problemi di gastro-interite. Anche Sossio Celli che per questo motivo è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso del 'Fabrizio Spaziani' di Frosinone dov'è morto.

Le indagini

In ospedale sono arrivati tantissimi altri concittadini che avevano presenziato all'evento e per questo è scattata un'indagine sfociata nel sequestro di due attività commerciali e nell'apertura di un'indagine da parte della Procura di Frosinone. I funerali di Sossio Celli, che si sono svolti nella chiesa di San Salvatore, sono stati celebrati da don Silvio Seppani. In centinaia hanno presenziato all'omelia nonostante le pessime condizioni atmosferiche. Le indagini proseguono per stabilire cosa possa aver provocato la micidiale intossicazione alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento