Roccasecca, affitta una casa per le vacanze ma arriva a Terracina e scopre la truffa

Amara disavventura per un operaio residente in paese con la famiglia. 'Fiuta' l'affare su internet e versa 500 euro di caparra. Una volta arrivato nella località marittima la scoperta.

Spiacevole disavventura per una famiglia di Roccasecca alla ricerca di un appartamento a Terracina per le ultime due settimane di luglio, incappata in un raggiro dopo aver visitato vari annunci su internet. I poveretti arrivati al mare hanno scoperto che la loro casa delle vacanze in realtà era occupata da un'altra famiglia. Inevitabile la chiamata al 112 e la conseguente denuncia. I carabinieri della stazione di Pontecorvo hanno rintracciato lo pseudo proprietario della vllletta, un 40enne residente a Napoli, e lo hanno denunciato per il reato di “truffa”.

La denuncia

L’attività investigativa svolta dai militari ha consentito di accertare che la vittima aveva preso accordi con il falso locatario, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona, per affittare un appartamento nella bella Terracina. Le due parti hanno quindi concordato il pagamento di 525 euro accreditati su una postepay intestata al campano. Fin qui nulla di strano. Il dramma per il 54 enne di Roccasecca e la sua famiglia, ha inizio quando, una volta arrivati sul posto e dopo aver preso le valigie dalla macchina, ha scoperto che la casa non era di proprietà del mediatore ma che addirittura era abitata da un altro nucleo familiare.

La beffa

Un danno beffa, materiale e morale, tenuto conto che il roccaseccano e tutti gli altri parenti, attendevano le meritate ferie da un anno. Nel frattempo il truffatore, ricevuta la caparra, faceva perdere le proprie tracce. Purtroppo, nel periodo estivo, non sono pochi i truffatori che approfittano dell’ingenuità degli aspiranti vacanzieri, la tecnica usata è sempre la stessa: i finti locatori pubblicano a prezzi convenienti su internet annunci di case che non esistono o che sono già intestate a terze persone per poi dileguarsi una volta ricevuta la caparra per l’utilizzo degli immobili dalle ignare vittime. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento