Roma, a Trastevere estorce denaro ad un ristoratore

A trastevere estorce denaro alla titolare di un ristorante.arrestato dai carabinieri.nella sua abitazione trovate false certificazioni “h.a.c.c.p.” rilasciate ad imprese gestite da cittadini asiatici.

Roma, a Trastevere estorce denaro ad un ristoratore

A trastevere estorce denaro alla titolare di un ristorante.arrestato dai carabinieri.nella sua abitazione trovate false certificazioni “h.a.c.c.p.” rilasciate ad imprese gestite da cittadini asiatici.

E’ stato convalidato, ieri mattina a piazzale Clodio, l’arresto di un 54enne originario della provincia di Salerno, ma da tempo residente a Roma, avvenuto l’altro ieri sera, dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere con l’accusa di estorsione. L’uomo aveva più volte contattato la titolare di un ristorante di Trastevere, chiedendole insistentemente 1.000 euro, minacciandola di inviare controlli sanitari nel suo locale. L’uomo chiedeva i soldi quale risarcimento per spese sanitarie da lui sostenute a seguito di una fantomatica intossicazione accusata, a suo dire, dopo aver mangiato nel ristorante.

Visto l’incalzare delle richieste da parte del 54enne, accompagnate dalle continue minacce, la titolare del ristorante si è rivolta ai Carabinieri. D’accordo con i militari è stato organizzato un appuntamento con la persona che pretendeva i soldi. Al momento dello scambio i Carabinieri di Trastevere sono intervenuti e hanno bloccato il 54enne con in tasca la “bustarella” da 1.000 euro. Le successive perquisizioni scattate nella sua abitazione hanno permesso di recuperare anche delle certificazioni “H.A.C.C.P.” – attestanti la corretta applicazione delle procedure di autocontrollo – verosimilmente contraffatte, tutte intestate ad attività di ristorazione della Capitale, gestite da cittadini asiatici, in maggior numero cinesi. L’arrestato non ha saputo giustificare la presenza in casa sua di tale documentazione, sulla quale sono tuttora in corso gli opportuni accertamenti. Nel frattempo, l’aguzzino 54enne, a seguito del giudizio direttissimo, è stato sottoposto all’obbligo di firma in attesa del processo che si terrà nei suoi confronti il prossimo mese di ottobre.

APPIA – SEQUESTRATI OLTRE 12 KG DI MARIJUANA.IN MANETTE UN CITTADINO ALBANESE.

I Carabinieri della Stazione Roma Appia hanno sequestrato 12,5 kg di marijuana e arrestato un 26enne, cittadino albanese, per detenzione illecita di sostanza stupefacente. I Carabinieri, durante un servizio antidroga, hanno notato due autovetture, una Mercedes e una Opel, che si erano fermate a via Lemonia. I militari, che si sono defilati per osservare i loro movimenti, hanno osservato che il cittadino albanese, occupante della Mercedes, stava caricando sulla propria autovettura una borsa con 13 confezioni di marijuana che aveva ricevuto da due soggetti che occupavano la Opel. I tre si sono accorti della presenza dei Carabinieri e sono fuggiti a piedi, abbandonando i veicoli e la droga che sono stati sequestrati. Sono scattate le ricerche e tramite la targa di uno dei veicoli si è risaliti all’abitazione del 26enne, in via degli Oleandri, dove i Carabinieri della Stazione Roma Appia lo hanno rintracciato e arrestato dopo poco. L’uomo, per crearsi un alibi, dopo aver abbandonato l’autovettura ne ha denunciato il furto ma questo non è basato per evitargli l’arresto. Processato con il rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e le autovetture sono state confiscate insieme a 6 telefoni cellulari rinvenuti nei veicoli. Sono tuttora in corso le ricerche degli altri due fuggitivi.

La droga recuperata dai Carabinieri (2)

SCOPERTO CON 4 PORTAFOGLI RUBATI DA UNA NOTA BOUTIQUE DI VIA CONDOTTI.ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Un 23enne di origini romene è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina perché trovato in possesso di merce rubata in una nota boutique di via Condotti. I militari dell’Arma, durante un servizio antiborseggio nei pressi di Piazza Vittorio, hanno fermato lo straniero, senza fissa dimora, già vecchia conoscenza e lo hanno controllato. Dalle sue tasche sono spuntati 4 portafogli muniti ancora del cartellino di vendita il cui prezzo complessivo era di 1.600 euro. Il 23enne è stato arrestato con l’accusa di ricettazione ed accompagnato in caserma in attesa del rito per direttissima. Per i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina non è stato difficile risalire al negozio da cui erano stati rubati i preziosi portafogli, riconsegnandoli al responsabile.

POMEZIA, CAPOCOTTA E CAMPO ASCOLANO – CONTROLLO STRAORDINARIO DEI CARABINIERI TRA LE DUNE.

SONY DSCAll’alba di questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia, supportati da unità cinofile e da un elicottero del Raggruppamento di Pratica di Mare, hanno effettuato un controllo straordinario tra le dune di Capocotta e lungo l’arenile di Campo Ascolano.

Più di 50 i militari che sono stati impiegati nell’operazione, la maggior parte dei quali sono stati impiegati all’interno dell’area paesaggistica di Capocotta, sottoposta a tutela ambientale del Comune di Roma. Sono stati individuati numerosi varchi abusivi creati nelle recinzioni che costeggiano la litoranea e dei mini insediamenti con tende da campeggio occupate da 24 soggetti, tutti di origine straniera, 8 dei quali erano sprovvisti di regolare permesso di soggiorno.

Nel corso delle successive perquisizioni scattate nell’accampamento abusivo sono state rinvenute decine di dosi di marijuana, motivo per cui 4 delle persone precedentemente identificate sono state anche segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntori di droghe.

Delle persone identificate, 11, tra cittadini senegalesi e marocchini, sono stati accompagnati all’Ufficio Immigrazione per verificare la loro posizione mentre per gli 8 soggetti sprovvisti di permesso di soggiorno, sono state avviate le procedure per l’espulsione dal territorio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio odierno, che proseguirà anche nei prossimi giorni, si inquadra nell’ambito di un più ampio piano di controllo che i Carabinieri stanno portando avanti sul litorale romano per prevenire ed eventualmente arginare fenomeni di illegalità e degrado, tra cui il fenomeno dei parcheggiatori abusivi - effettuando frequenti passaggi nelle zone più a “rischio”, in particolare nei pressi degli stabilimenti e delle spiagge libere - e lo spaccio di droga, situazioni che si intensificano soprattutto nel periodo estivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus, chiusa un’azienda che lavora il ferro a Morolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento