Roma, a Trastevere si allaccia abusivamente all’impianto delle luci delle scale del condominio

Nel corso di un controllo, unitamente al personale dell’azienda ACEA, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato un italiano, di 60 anni, nullafacente, già con precedenti penali, con l’accusa di furto aggravato di energia...

Nel corso di un controllo, unitamente al personale dell’azienda ACEA, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno arrestato un italiano, di 60 anni, nullafacente, già con precedenti penali, con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.

Ieri pomeriggio, i militari sono intervenuti nei pressi di piazza Gioacchino Belli, dove hanno constato, unitamente al personale specializzato, che il 60enne stava utilizzando furtivamente l’energia elettrica per illuminare e far funzionare gli elettrodomestici presenti nel proprio appartamento, mediante un allaccio abusivo all’impianto delle luci del condominio.

La squadra di intervento della società ACEA ha poi provveduto a rimettere in sicurezza l’impianto, ripristinando lo stato dei luoghi.

Dopo l’arresto, l’uomo è stato condotto in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere processato con il rito direttissimo.

POLICLINICO “CASILINO” – LADRO ARRESTATO MENTRE TENTA DI RUBARE DAGLI ARMADIETTI DEL PERSONALE SANITARIO.

Ieri sera, il personale della sicurezza interna del Policlinico “Casilino”, ha pizzicato un romano, 33enne, nullafacente, con qualche precedente, all’interno dei locale spogliatoio del personale sanitario, consegnandolo ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma intervenuti che lo hanno arrestato per tentato furto aggravato.

Poco prima della mezzanotte, l’uomo si è introdotto all’interno della struttura ospedaliera ed è riuscito a raggiungere gli spogliatoi, dove mediante un arnese da scasso ha tentato di aprire alcuni armadietti del personale. Il malvivente è stato però bloccato dagli addetti alla vigilanza interna che lo avevano notato aggirarsi furtivamente.

Subito dopo, su segnalazione giunta al numero unico “112”, i militari hanno raggiunto l’ospedale, ammanettato il ladro e lo hanno condotto in caserma dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

ROMA – CARABINIERI ARRESTANO BORSEGGIATORE CILENO.

Un cittadino cileno di 64 anni – con precedenti – è stato arrestato nella serata di ieri dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di rapina impropria in concorso.

L’uomo, insieme ad un complice, stava viaggiando a bordo del bus ATAC linea 280 in attesa del momento giusto per colpire: all’avvicinarsi della fermata del Lungotevere in Sassia, il 64enne si è avvicinato ad un passeggero – un 66enne della provincia di Siena – gli ha sfilato dalle tasche il portafogli (contenente 1.400 euro in contanti) poi lo ha strattonato violentemente nel tentativo di guadagnare l’uscita del mezzo pubblico, in quel momento in fermata e con le porte aperte.

L’azione, suo malgrado, è stata interrotta da altri passeggeri - intervenuti in aiuto della vittima - che sono riusciti a bloccare il ladro e a consegnarlo ad una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma in transito proprio in quel momento.

Il suo complice, invece, è riuscito a dileguarsi e a far perdere le tracce.

Il cittadino cileno è stato ammanettato e portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, al via le assunzioni a Leroy Merlin. Ecco come fare a candidarsi

  • Scopre il marito con l'amante e con l'auto sfonda parte di un'attività commerciale

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento