Roma, a Vigna Stelluti arrestato dipendente infedele di una rinomata salumeria

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio hanno arrestato un romano di 66 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di furto aggravato.

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio hanno arrestato un romano di 66 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di furto aggravato.

L’uomo è stato sorpreso dai militari mentre stava portando via da una salumeria di Vigna Stelluti, ove era lavorava come commesso, prodotti alimentari di vario genere, ovviamente all’insaputa del proprietario.

La successiva perquisizione, scattata nella sua abitazione di via Luisa Spagnoli ha consentito ai Carabinieri di recuperare varia merce – bottiglie di spumante, caviale, salmone e quant’altro - per un valore complessivo di oltre 700 euro, il tutto provento di ripetuti furti messi a segno nell’esercizio commerciale nelle scorse settimane.

L’uomo, inoltre, era solito impossessarsi anche degli imballi originali dei prodotti rubati con cui ricomponeva i colli, che venivano messi in vendita - a prezzi fuori mercato – lasciando supporre che questi fossero stati regolarmente acquistati da un grossista.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre il dipendente infedele è stato condotto agli arresti domiciliari.

BOCCEA – CARABINIERI ARRESTANO DAI CARABINIERI MENTRE RAPINAVANO UN UOMO. IN MANETTE DUE UOMINI ED UNA DONNA.

I Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato due cittadini romeni ed una cittadina russa, tra i 26 ai 33 anni, già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina in concorso.

I Carabinieri, chiamati da alcuni passanti, hanno bloccato i tre dopo avere aggredito un cittadino nigeriano di 34 anni, in via Monti di Creta con l’intento di rubargli il portafogli.

La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Santo Carlo di Nancy” dove è stato medicato e se la caverà con pochi giorni di prognosi mentre i tre malviventi sono stati accompagnati in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicati con il rito direttissimo MONTEVERDE – LADRI DI RAME IN AZIONE ALLA FERMATA DELLA STAZIONE FERROVIARIA QUATTRO VENTI. CARABINIERI ARRESTANO 4 STRANIERI E SEQUESTRANO UN QUINTALE DI CAVI DI RAME.

Lo scorso pomeriggio, nel corso di alcuni controlli del territorio, i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro sono intervenuti presso la fermata del treno, nella tratta che collega Roma a Viterbo, di via dei Quattro Venti, ed hanno arrestato 4 cittadini romeni, nomadi e senza fissa dimora, già noti alle forze dell’ordine, per furto aggravato in concorso.

I militari sono intervenuti, su segnalazione di un cittadino al 112, presso la fermata delle FF.SS, Quattro Venti, nel quartiere di Monteverde, bloccando i 4 romeni mentre stavano tentando di darsi alla fuga con circa un quintale di cavi di rame.

Il prezioso carico era stato appena rubato all’interno della stazione ferroviaria dove i ladri si erano introdotti, prima scavalcando la recinzione che ne delimita l’area, e successivamente dopo aver divelto delle pesanti grate in ghisa, calandosi all’interno di un tunnel di servizio dove hanno tranciato i cavi. Li hanno poi caricati all’interno di un carrello della spesa recuperato sul posto e utilizzato per trasportarli.

I 4 disturbati dall’arrivo dei militari sono fuggiti ma sono stati bloccati e condotti in caserma dove sono stati trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicati in mattinata con il rito direttissimo. La refurtiva è stata riconsegnato ad un responsabile della società delle Ferrovie dello Stato. PRATI – SORPRESI A RUBARE NELLE AUTO IN SOSTA, TENTANO DI INVESTIRE I CARABINIERI. NOMADE DELLA MONACHINA ARRESTATO, RICERCATO IL COMPLICE. Nel corso di mirati servizi preventivi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 30enne di origini slave - domiciliato nel campo nomadi di via della Monachina e con precedenti – con le accuse di rapina impropria in concorso, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La notte scorsa, l’uomo è stato sorpreso dai militari mentre, con un complice, stava rovistando su alcune autovetture in sosta lungo via Germanico, nel cuore del quartiere Prati, facendo incetta di oggetti di valore e borse. Quando i Carabinieri sono intervenuti per bloccarlo, il 30enne è salito velocemente a bordo di un’auto, su cui lo stava attendendo un complice ed è partito a forte velocità, non curanti dei militari che tentavano di fermarli. Schivata l’auto, i Carabinieri sono comunque riusciti a bloccare il malvivente mentre il complice è riuscito a scappare facendo perdere le tracce. Quest’ultimo è stato, comunque, identificato ed è attivamente ricercato: si tratta di un 26enne nomade, anch’egli proveniente dall’insediamento di via della Monachina. Il nomade fermato è stato trattenuto in caserma, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma, fissati i funerali di Corrado Romoli

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento