Roma, al Pigneto e San Lorenzo in una notte 6 persone arrestate e una denunciata a piede libero

Proseguono i controlli dei Carabinieri nei quartieri San Lorenzo e Pigneto. In una sola notte, nel corso di due distinte operazioni, i militari hanno arrestato 6 persone, denunciandone a piede libero un’altra.

Proseguono i controlli dei Carabinieri nei quartieri San Lorenzo e Pigneto. In una sola notte, nel corso di due distinte operazioni, i militari hanno arrestato 6 persone, denunciandone a piede libero un’altra.

A San Lorenzo, i Carabinieri della Compagnia Roma piazza Dante, con la collaborazione dei militari dell’8° Reggimento “Lazio” e del Nucleo Cinofili, hanno bloccato due cittadini del Marocco di 24 e 25 anni che stavano cedendo dosi di marijuana.

Un romano di 44 anni, invece, nel corso dei controlli, scattati in tutto il quartiere, è stato arrestato poiché colpito da un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma per furto aggravato. Un cittadino del Bangladesh di 22 anni è stato denunciato a piede libero dopo essere stato trovato in possesso di dosi di marijuana.

Al Pigneto, i Carabinieri della Compagnia Roma piazza Dante e i Carabinieri della Stazione Trastevere hanno arrestato complessivamente 3 spacciatori: in via l’Aquila, un cittadino del Gambia di 32 anni è stato sorpreso dai militari mentre stava contrattando il prezzo per la cessione di dosi di marijuana con un cliente, segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti. In via Perugia, sono finiti in manette un cittadino della Sierra Leone di 18 anni che stava vendendo dosi di marijuana, e, poco dopo, un cittadino del Gambia di 22 anni, trovato con 50 grammi di cannabis indica pronta per essere ceduta.

Nel corso delle operazioni sono state effettuate verifiche anche nei confronti degli esercizi commerciali dei quartieri: due di questi, ubicati in via dei Latini e via Ascoli Piceno, entrambi gestiti da cittadini del Bangladesh, sono stati sanzionati per complessivi 16.500 euro poiché sorpresi a vendere bevande alcoliche oltre l’orario consentito. E’ stata inoltrata anche la proposta all’Ufficio Territoriale del Governo per la sospensione delle rispettive licenze.

Durante le verifiche sono state controllate oltre 110 persone e una quarantina di veicoli.

Le persone arrestate sono state trattenute in caserma in attesa di essere sottoposte al rito direttissimo, tranne il 44enne arrestato in esecuzione del provvedimento di carcerazione che è stato portato nel carcere di Rebibbia.

DETENEVANO ANABOLIZZANTI - IN DUE DENUNCIATI DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Galeria, ieri sera, in via di Valle Lupara, durante uno dei quotidiani posti di controllo alla circolazione stradale, hanno fermato uno studente romano di 27 anni e dopo un controllo dell’auto su cui viaggiava, è stato trovato in possesso di 9 confezioni di sostanze anabolizzanti. Grazie ad una spedita attività d’indagine i militari sono arrivati anche alla potenziale venditrice dei “prodotti”: una donna di 37 anni, vicina agli ambienti dei body builder alla quale sono state sono state sequestrate altre 263 compresse e 22 fiale di vari prodotti anabolizzanti. Entrambi sono stati denunciati a piede libero.

MAGLIANA, LADRI IN AZIONE NELL’EX CENTRO DIREZIONALE ALITALIA. CARABINIERI ARRESTANO 6 STRANIERI E RECUPERANO 2 TONNELLATE DI RAME.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma ieri sera, nel corso di un normale controllo del territorio, hanno arrestato 6 cittadini romeni, tre uomini e tre donne, tra i 21 e 46 anni, tutti senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato in concorso. Nel transitare in via Bruno Velani, zona Magliana, presso l’ex centro direzionale dell’Alitalia, oramai sfitto da diversi mesi, dove da tempo bande di predoni di oro rosso tentando di far man bassa delle attrezzature lasciate negli edifici della struttura, i militari hanno notato che il cancello d’ingresso era stato forzato. All’interno dell’area i militari hanno sorpreso i 6 ladri intenti ad asportare, armati di arnesi da scasso, 30 matasse di cavi in rame, del peso di oltre 2 tonnellate.

Alla vista dei militari i 6 hanno tentato la fuga ma sono stati tutti bloccati grazie anche al tempestivo intervento di altre gazzelle, fatte convergere in supporto. La refurtiva recuperata è stata sequestrata in attesa di essere restituita mentre tutti gli arrestati sono stati accompa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Coronavirus, dallo "Spallanzani'' azzerano per ora anche i presunti casi di Frosinone

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento