Roma, con la canoa sul fiume in piena. 54enne salvato dalla polizia fluviale

Salvato da una Pattuglia della squadra nautica della Questura il  54enne, presidente di un associazione sportiva Capitolina, che intorno alle 13,30 di oggi, è stato segnalato in grande difficoltà nelle acque del Tevere all’altezza del Ponte...

Salvato da una Pattuglia della squadra nautica della Questura il 54enne, presidente di un associazione sportiva Capitolina, che intorno alle 13,30 di oggi, è stato segnalato in grande difficoltà nelle acque del Tevere all’altezza del Ponte Umberto I, a bordo della sua canoa, semisommersa dall’acqua.

La forte corrente, data anche dalle abbondanti piogge di queste giorni, ha reso l’intervento della pattuglia ancora più delicato. L’uomo infatti, non riuscendo a risalire le scalette pedonali per la discesa a fiume, è stato tratto in salvo mediante ancoraggio con una manovra denominata a “guinzaglio”, I poliziotti infatti, dopo aver preso tutte le precauzioni, muniti di giubbotto di salvataggio sono entrati in acqua e una volta raggiunta la persona l’hanno imbracata e portata in salvo.

Dopo qualche istante l’uomo, ripresosi dallo stato di panico, che ne aveva impedito, fino a quel momento, qualsiasi attività motoria e verbale, si è tranquillizzato.

Sentito dagli agenti la persona ha dichiarato di trovarsi nei pressi in quanto addetto alla vigilanza dello stato di piena del fiume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

  • Cassino, 'movida' da panico tra grida, pugni e colpi di pistola in aria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento