Roma, movida spaccio  guida in stato di ebbrezza e ambulanti abusivi.8 persone arrestate 2 denunciate e 4 sanzionate

Proseguono i servizi di controllo dei Carabinieri del Gruppo di Roma nelle strade dellamovida della Capitale. Anche la scorsa notte, i militari dell’Arma hanno presidiato le strade dei quartieri Centro Storico, Pigneto, San Lorenzo e Ponte Sisto...

Proseguono i servizi di controllo dei Carabinieri del Gruppo di Roma nelle strade dellamovida della Capitale. Anche la scorsa notte, i militari dell’Arma hanno presidiato le strade dei quartieri Centro Storico, Pigneto, San Lorenzo e Ponte Sisto per prevenire ed eventualmente arginare fenomeni di illegalità. In manette sono finiti 6 pusher sorpresi in azione: si tratta di tre cittadini del Gambia, due egiziani e uno del Senegal di età compresa tra i 19 e i 32 anni. I Carabinieri delle Compagnie Roma Piazza Dante, Roma Centro, nel corso dei servizi hanno sequestrato decine di dosi di stupefacenti tra marijuana ed eroina. Inoltre, sono stati identificati gli acquirenti che saranno segnalati alla Prefettura in qualità di assuntori. Durante i controlli, a piazza del Pigneto, sono stati fermati un cittadino marocchino e un romano che avevano in pendenza un ordine di carcerazione e un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Per guida in stato di ebbrezza, è stato denunciato un 32enne romano, risultato positivo all’esame dell’etilometro. Per quanto riguarda il servizio antiabusivismo, è stato denunciato un cittadino del Bangladesh sorpreso con 116 occhiali da sole di marca contraffatta e sono stati denunciati 3 suoi connazionali e una 26enne romana per vendita ambulante senza autorizzazione a cui sono stati sequestrati 154 custodie per cellulari, fiori, bottiglie e lattine di bibite.

IN UN MESE SPARITI 9 QUINTALI DI GASOLIO DAI VEICOLI IN SOSTA. SCOPERTO E ARRESTATO DAI CARABINIERI UN ROMENO DI 22 ANNI. COMPLESSIVAMENTE IL CARBURANTE RUBATO E’ DI 26.900 LITRI PER UN VALORE DI OLTRE 41MILA EURO.

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio, a seguito di un’indagine avviata il mese scorso, hanno arrestato un cittadino romeno di 22 anni colpevole di aver rubato 900 litri di gasolio dai veicoli intestati ad una società che si occupa di noleggio biancheria e lavaggi industriali. L’indagine dei militari dell’Arma è iniziata nei primi giorni dello scorso mese di luglio quando il titolare dell’azienda ha denunciato degli episodi di furto di gasolio “succhiato” dai veicoli della società, mentre erano parcheggiati a via Camposampiero. Dalla denuncia presentata ai Carabinieri, è stato riscontrato che il giovane, dal 7 luglio al 6 agosto, insieme ad alcuni complici, aveva rubato circa 900 litri di gasolio, in nove distinti episodi. La denuncia è stata presentata dopo che il titolare, esasperato, aveva riscontrato dalla contabilità aziendale che vi era una sproporzione nel consumo di carburante, circa 26mila litri in più rispetto alla norma per un valore di 41mila euro. Le indagini sono state effettuate visionando immagini delle telecamere e mediante servizi notturni di osservazione, controllo e pedinamento svolti nell’area interessata. Il “vampiro” di carburante, che i Carabinieri ormai avevano identificato, è stato intercettato e bloccato ieri pomeriggio a via delle Fornaci di Tor di Quinto e portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono in corso le ricerche dei complici, già individuati dai Carabinieri.

CENTRO STORICO, NELLE ULTIME ORE DIECI BORSEGGIATORI A CACCIA DI TURISTI FERMATI DAI CARABINIERI.

ROMA – Nelle ultime ore i Carabinieri delle Compagnie Roma San Pietro, Roma Trastevere e Roma Centro hanno fermato 10 borseggiatori, nei pressi delle fermate metropolitane, nel corso della quotidiana attività antiborseggio. Nel primo episodio sono state denunciate quattro ladruncole, minorenni, appartenenti al campo nomadi di Tor San Lorenzo che, confondendosi tra la folla accumulatasi alla fermata metropolitana “Spagna”, sono riuscite a sfilare il portafogli ad un turista. I Carabinieri della Stazione Roma Prati le hanno fermate, denunciate con l’accusa di furto aggravato e affidate ad una Casa Famiglia della Capitale. Sempre gli stessi Carabinieri hanno arrestato, poco dopo, due cittadini romeni di 47 e 60 anni che, all’altezza della fermata metropolitana “Spagna”, avevano appena derubato un turista asportandogli la sua preziosa fotocamera. I militari, che si sono immediatamente accorti del gesto, li hanno fermati ma la vittima, non accortasi di ciò che era successo, ha proseguito il viaggio sul mezzo pubblico. La fotocamera è stata sequestrata in attesa di restituirla al proprietario appena sarà identificato. Altre due persone, senza fissa dimora, sono state “pizzicate” alla fermata metro “Anagnina” per aver sfilato uno smartphone di ultima generazione, dalle tasche di un turista. Si tratta di un uomo e una donna di 17 anni che sono stati arrestati e accompagnati presso il centro di prima accoglienza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Infine, i Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto hanno arrestato un romeno di 39 anni e una donna albanese di 26 anni sorpresi alla fermata metropolitana “Barberini” subito dopo aver “alleggerito” un turista israeliano di 54 anni rubandogli carte di credito, documenti e 225 euro in contanti. La refurtiva è stata recuperata e restituita al turista dai Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

  • La storia: "Se mio padre è ancora vivo lo debbo ai cardiologi dello Spaziani di Frosinone"

  • Cassino, muore in ospedale a soli 54 anni dopo due giorni di ricovero: aveva coliche addominali

  • Ripi, sorprende il ladro in casa e lo insegue con la macchina, ma il malvivente riesce a fuggire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento