Roma, quartieri Tor Pignattara, Appia, Alessandrino, Quadraro e Cinecittà 4 persone arrestate e sei denunciate

I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno portato a termine un servizio di controllo straordinario nei quartieri Tor Pignattara, Appia, Alessandrino,  Quadraro e Cinecittà con posti di controllo e perquisizioni.  Il bilancio...

I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno portato a termine un servizio di controllo straordinario nei quartieri Tor Pignattara, Appia, Alessandrino, Quadraro e Cinecittà con posti di controllo e perquisizioni. Il bilancio dell’operazione è di quattro persone arrestate e di altre sei denunciate a piede libero.

A finire in manette: un cittadino del Senegal di 22 anni, sorpreso in possesso di 20 grammi di marijuana e 185 euro in denaro contante che sono stati sequestrati; un 22enne cittadino del Gambia, nella Capitale senza fissa dimora, trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina; un 72enne romano arrestato in ottemperanza ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, per essere sottoposto al regime di detenzione domiciliare per reati in materia di stupefacenti; un 63enne romano per evasione dal regine degli arresti domiciliari a cui era ristretto.

Le denunce invece sono scattate nei confronti di un 33enne cittadino marocchino, sorpreso con un coltello con una lama di 13 cm; di 29enne romano sorpreso alla guida di un motorino denunciato rubato; di un 18enne cittadino romeno sorpreso alla guida di un auto senza aver mai conseguito la patente di guida; di un 18enne cittadino romeno in violazione del divieto di dimora nel comune di Roma; di due studenti romani di 15 e 16 anni sorpresi a bordo di un motorino rubato.

CECCHIGNOLA – LADRO DI QUESTUA ARRESTATO DAI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola hanno arrestato un 66enne originario di Civitavecchia, nella Capitale senza fissa dimora, con l’accusa di furto in luogo di culto.

L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti specifici, è entrato nella chiesa di San Giuseppe da Copertino, ubicata in via dei Genieri, iniziando a svuotare le cassette delle offerte dei fedeli poste ai piedi di un quadro della Madonna.

Il parroco ed un suo collaboratore hanno notato la scena e hanno immediatamente chiamato i Carabinieri della vicina Stazione Roma Cecchignola che, giunti sul posto in pochi istanti, sono riusciti a bloccare il ladro e a recuperare il bottino, circa 400 euro.

Il 66enne è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo

TORRINO NORD – CARABINIERI ARRESTANO 2 LADRI DI BICICLETTE.

Stava assicurando ad un palo la sua bicicletta dopo aver fatto una lunga passeggiata nel giorno del suo compleanno, quando è stato improvvisamente scaraventato a terra da due sconosciuti che volevano rubargliela. La vittima, un ciclista romano di 50 anni, non si è dato per vinto ed ha reagito, riuscendo a mettere in fuga i malviventi.

L’uomo ha chiamato il “112” e, nonostante i momenti concitati appena vissuti, è riuscito a fornire ai Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord intervenuti sul posto un’accurata descrizione dei fuggitivi. Pochi minuti dopo, i militari hanno individuato i responsabili in via Domenico Jachino, bloccandoli nonostante un iniziale tentativo di fuga.

Gli arrestati sono due cittadini romeni di 38 e 39 anni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora e incensurati.

VITINIA – CARABINIERI ARRESTANO 2 CLONATORI DI BANCOMAT

Due cittadini di nazionalità bulgara, rispettivamente di 38 e 45 anni, entrambi in Italia senza fissa dimora, nullafacenti e pregiudicati, sono stati sorpresi ieri mattina dai Carabinieri della Stazione di Vitinia coadiuvati da quelli dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Ostia, mentre stavano smontando uno skimmer ed una telecamera, utili a catturare i dati delle carte di credito, presso lo sportello ATM dell’ufficio postale di via Paolo Stoppa.

Già da qualche giorno i Carabinieri stavano osservando i movimenti sospetti dei due pregiudicati fino a quando, ieri mattina, poco prima dell’apertura al pubblico, li hanno sorpresi in flagranza mentre stavano armeggiando vicino al bancoposta, sul quale avevano precedentemente applicato un sofisticato dispositivo di videoregistrazione ed uno skimmer, idonei ad intercettare illecitamente i dati digitali delle carte di debito e credito degli utenti, nonché le immagini video dei codici pin da essi digitati.

Nel corso dell’operazione i Carabinieri hanno individuato e sequestrato, poco distante, l’auto utilizzata dai due malfattori, una “Mercedes classe A” con targa bulgara, nella quale hanno rinvenuto particolari arnesi idonei alla manomissione dei bancomat. Le successive indagini hanno poi consentito di accertare che i due avevano trovato momentanea dimora in un camping, dove hanno rinvenuto e sequestrato un computer portatile utilizzato per l’illecita attività e 650,00 euro in contanti.

I due malfattori sono stati arrestati con l’accusa di “intercettazione illecita di comunicazioni informatiche/telematiche e installazione di apparecchiature atte ad intercettare illecitamente comunicazioni informatiche o telematiche”.

Provvidenziale, ancora una volta è stato il tempestivo intervento dei Carabinieri che ha impedito la clonazione di carte e bancomat di tanti utenti che ignari, avrebbero utilizzato quello sportello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

  • Cassino, muore in ospedale a soli 54 anni dopo due giorni di ricovero: aveva coliche addominali

  • La storia: "Se mio padre è ancora vivo lo debbo ai cardiologi dello Spaziani di Frosinone"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento