Roma- Ostia-Fiumicino, maxi operazione dei carabinieri antidroga 21 arresti

Questa mattina, a Roma, Ostia e Fiumicino, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Ostia, a conclusione dell’operazione denominata “Arturo” coordinata dalla DDA di Roma,

Questa mattina, a Roma, Ostia e Fiumicino, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Ostia, a conclusione dell’operazione denominata “Arturo” coordinata dalla DDA di Roma, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma nei confronti di 21 soggetti ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di “Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti organizzato in più di uno stato (art. 74 D.P.R. 309/90, art. 4 L. 16.3.2006 nr. 146)” e “detenzione e spaccio continuato e in concorso di ingenti quantità di stupefacenti (artt.73, 80 D.R. 309/90, 110, 81 cpv. C.P.)”. L’operazione ha avuto origine da altro procedimento penale in carico alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste ed inviata per competenza territoriale alla Procura della Repubblica - D.D.A. di Roma.

Il lavoro, svolto nel corso di quasi un anno di indagine, ha permesso di acquisire una serie di elementi probatori che hanno consentito di individuare responsabilità penali a carico dei citati soggetti che, pur avendo rivestito ruoli diversi, sono risultati responsabili, in concorso e a vario titolo, di aver organizzato e condotto un’organizzazione dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e marijuana, operante sull’asse Italia-Slovenia, che ha immesso sul territorio nazionale ingenti quantitativi di stupefacente, alcuni dei quali aventi come destinatari soggetti residenti sul litorale romano. A riscontro delle attività di indagine sono state già arrestate 6 persone in flagranza di reato e recuperati complessivamente 4 kg di marijuana 1 kg di cocaina e 4 pistole clandestine illegalmente detenute. Per le operazioni di cattura degli odierni arrestati sono stati impiegati circa 150 Carabinieri del Gruppo di Ostia, unità cinofile ed elicotteri.

Gli arrestati, due dei quali già detenuti, sono stati associati alle Case Circondariali di Roma “Regina Coeli e Rebibbia”.

‘NDRANGHETA : ZINGARETTI, ‘BENE OPERAZIONE DIA, ROMA NON SIA TERRENO FERTILE PER MAFIE’

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’operazione della DIA di Roma e di Reggio Calabria, che ha portato ad alcuni sequestri rilevanti di immobili nella Capitale, dimostra come le mafie abbiano messo al primo posto delle loro attività il radicamento nella Capitale per poter tranquillamente riciclare la montagna di soldi sporchi, frutto di attività illecite. E’ compito della Magistratura e della Forze dell’Ordine quello di perseguire duramente le attività criminali delle organizzazioni mafiose mentre le istituzioni, le forze sociali e imprenditoriali devono tenere sempre alta la guardia, ponendo un argine culturale alle infiltrazioni mafiose in un territorio, come quello della nostra Regione, preda di interessi che in un contesto di grave crisi economica trovano facili appetiti. Nel congratularmi con le Forze dell’Ordine e con la Direzione Investigativa Antimafia ribadisco l’impegno della nostra amministrazione nel contrasto a tutte le forme di illegalità, alle infiltrazioni mafiose e al malaffare che non devono trovare in alcun modo terreno fertile a Roma, come nel resto della regione”. Lo afferma il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento