Roma, trovati oltre 3Kg e mezzo di marijuana

Sono trascorsi circa tre anni dalla scoperta, da parte dei Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, di un’estesa piantagione di marijuana nelle gallerie originariamente approntate per la realizzazione della metropolitana di Roma, in uso ad...

Finanza
Sono trascorsi circa tre anni dalla scoperta, da parte dei Finanzieri del Comando Provinciale di Roma, di un’estesa piantagione di marijuana nelle gallerie originariamente approntate per la realizzazione della metropolitana di Roma,

in uso ad un’azienda di coltivazione di funghi.




Nell’immediatezza dell’irruzione, venne arrestato il titolare dell’attività, nonché sequestrati oltre 340 chilogrammi di

piante di marijuana, che, dopo essere state lavorate ed immesse sul mercato, avrebbero potuto fruttarecirca 3 milioni di euro.


Di recente, nell’ambito delle successive indagini coordinate dal

la Procura della Repubblica di Roma -Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, i “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto

Impiego di Roma,hanno assicurato alla giustizia altri due soggetti ritenuti appartenenti al sodalizio criminale, a loro volta trovati in possesso di altri 3,6chili di marijuana, bilancini di

precisione, materiale per il confezionamento di dosi, denaro contante e una pistola completa di munizionamento.


La coltivazione, della lunghezza di circa un chilometro, era dotata di diversi impianti ad elevato contenuto tecnologico utili alprocessi chimico - fisici necessari per la maturazione delle piante, tra cui un generatore di corrente della potenza di 65 kw/h, tre idrovore ad immersione per gli allagamenti da 800 L/minuto e una struttura componibile in ferro, utilizzabile come magazzino.


Tutto il materiale, su disposizione della III Sezione Penale della Corte d’Appello di Roma, è stato affidato al “Gruppo CB Falco”, un’associazione di volontariato di Frascati appartenente

al sistema di Protezione Civile per essere utilizzato nelle attività

di soccorso e assistenza alla popolazione in presenza di calamità naturali e di altre emergenze. Alla cerimonia di consegna, svoltasi nel pomeriggio del 5 giugno 2015 presso la

Residenza Comunale di Palazzo Marconi, erano presenti il Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Generale Giuseppe Magliocco, l’Assessore ai Lavori Pubblici Milca Cappello, il Comandante del Gruppo Pronto Impiego di Roma Tenente

Colonnello Stefano Corsi, il Comandante del Gruppo di Frascati Tenente Colonnello Giuseppe Pastorelli, il Presidente della Protezione Civile di Frascati Bruno Purificato e i volontari del Gruppo “CB Falco”.

«Si tratta della seconda vittoria della legalità e di questo siamo molto fieri e contenti - ha aggiunto il Generale di Brigata Giuseppe Magliocco-. La prima vittoria è stata di aver assicurato alla giustizia i responsabili di un grosso traffico di marijuana, la seconda di aver recuperato attrezzature all’avanguardia e diaverle messe a disposizione della società civile. Ringrazio il Sindaco di Frascati per averci

accolto e per aver dato un tono celebrativo a questo evento»

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento