Roma, zone della movida al setaccio 8 arresti e sequestrati 3 kg di stupefacente

Movida- controlli antidroga dei carabinieri, 8 arresti.sequestrati 3 kg di stupefacente ed oltre 2 mila euro in denaro contante. In manette anche due colf straniere incensurate che arrotondavano lo stipendio con l’attività di spaccio.  

Movida- controlli antidroga dei carabinieri, 8 arresti.sequestrati 3 kg di stupefacente ed oltre 2 mila euro in denaro contante. In manette anche due colf straniere incensurate che arrotondavano lo stipendio con l’attività di spaccio.

Nel corso di specifici controlli antidroga eseguiti nelle ultime 24 ore, in vari quartiere della Capitale ed in particolare in zona Pigneto, San Lorenzo e Trastevere, i Carabinieri di Roma hanno arrestato 8 persone con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, sono finiti in manette due cittadini romani e sei stranieri, (due cittadini marocchini, due cittadine romene, uno del Mali ed uno della Repubblica Dominicana), perlopiù già noti alle forze dell’ordine e di età compresa tra i 25 ed i 65 anni. Si tratta di persone che detenevano droga, in buona parte fuori dai locali e nei luoghi della movida. Nel corso dell’operazione di controllo, che ha visto impiegate anche unità cinofile, sono stati sequestrati oltre 3 kg di stupefacenti tra cocaina, eroina, marijuana e hashish, oltre a 2.000 euro in denaro contanti, trovati nelle disponibilità dei pusher e probabile provento della loro attività illecita. Sedici invece sono le persone identificate dai Carabinieri e segnalate al Prefetto quali consumatori abituali di stupefacente. Tra i numerosi arresti spicca quello effettuato dai Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo che in piazza San Giureconsulti hanno sorpreso due cittadine romene di 58 e 65 anni, incensurate che lavorano come assistenti familiari, sorprese a cedere 14 g di marijuana ad un 22enne romano che è stato segnalato. A seguito delle successive perquisizioni personali e domiciliari le due donne sono state trovate in possesso di altri 271 g della stesso stupefacente che è stato sequestrato. Tutti gli arrestati sono stati accompagnati in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Dovranno rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. VIA DEL BABUINO – CARABINIERI ARRESTANO UOMO CHE SI FINGE TURISTA FACOLTOSO E ACQUISTA CON CARTE DI CREDITO CLONATE. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un cittadino francese, di 32 anni e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in una boutique di via del Babuino, nei pressi di piazza di Spagna, dopo aver acquistato capi d’abbigliamento “griffati”, del valore complessivo di oltre 2500 euro e pagandoli con una carta di credito clonata. I Carabinieri, in transito, lo hanno notato non appena è uscito dal negozio ed insospettiti lo hanno controllato, trovandolo in possesso di tre carte di credito clonate che sono state sequestrate. Recuperata anche la refurtiva che è stata riconsegnata al titolare del negozio. Il finto turista è stato arrestato dai Carabinieri ed accompagnato in caserma, dov’è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Dovrà rispondere di possesso ingiustificato ed utilizzo fraudolento di carte di credito.

CARABINIERI ARRESTANO DUE CITTADINI AFGANI CHE AVEVANO AGGREDITO A CALCI E PUGNI UN RAGAZZO ROMANO PER RAPINARGLI IL GIUBBOTTO.

Due cittadini afgani, di 18 e 23 anni, entrambi irregolari sul territorio italiano, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di rapina in concorso e lesioni personali.

Questa notte, in via Cave di Pietralata, i due giovani hanno avvicinato un 25enne romano e dopo averlo colpito con calci e pugni gli hanno rubato il giubbotto “griffato” fuggendo via.

Il 25enne ha immediatamente allertato il 112 cosi una “gazzella” dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile, intervenuta sul posto, poco dopo, ha rintracciato e bloccato i due rapinatori mentre tentavano di dileguarsi.

La vittima poi soccorsa e visitata presso l’ospedale “San Camillo”, a causa delle ferite riportate ne avrà per almeno sei giorni.

I rapinatori arrestati dai Carabinieri sono stati accompagnati in caserma, dove sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere processati con il rito direttissimo.

Recuperato dai militari anche il giubbotto che è stato riconsegnato alla vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

  • San Vittore, terribile schianto in A1: giovane autista perde una gamba

  • Cassino, autista ferito e trasferito dopo ore: esposto dei familiari contro il pronto soccorso

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento