Accordo di Programma, Scalia (PD): "Bene il lavoro del Presidente Zingaretti". Abbruzzesae (PDL) : “decisivo per il rilancio”

“Desidero ringraziare il Presidente Zingaretti e gli assessori regionali per l'impegno che stanno profondendo per il rilancio economico ed occupazionale della nostra provincia.

“Desidero ringraziare il Presidente Zingaretti e gli assessori regionali per l'impegno che stanno profondendo per il rilancio economico ed occupazionale della nostra provincia. L’accordo di programma è una grande opportunità per dare il via alla ripresa economica del nostro territorio, attrarre nuovi insediamenti produttivi e dare risposte alla crescente domanda occupazionale della nostra provincia".

Così il Senatore del Partito Democratico, Francesco Scalia, esprime il suo apprezzamento per l'intesa trovata ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico sull'accordo di programma per l'area di crisi di Frosinone, la cui firma è attesa per la metà di luglio.

“La Giunta Zingaretti – sottolinea Scalia – sta dimostrando ottime capacità progettuali e soprattutto sta rivolgendo un’attenzione alla nostra provincia che mai, con la passata amministrazione regionale, ci era stata concessa. La somma di 51 milioni di euro messa a disposizione dalla Regione, che si andrà ad aggiungere a quella che stanzierà il Governo, è considerevole. La gran parte di tale somma, peraltro, è rappresentata da fondi UE del Por Fesr 2007/2013, soldi che, come più volte ho denunciato quando ero consigliere regionale, abbiamo rischiato di dover restituire all’Europa per l'inerzia e l'ignavia della Giunta Polverini".

“Quando ho presentato in Senato l’ordine del giorno che ha impegnato il Governo a riconoscere l'area indstriale di Frosinone quale area di crisi industriale complessa - conclude Scalia - ero certo che il buon gioco di squadra che abbiamo messo in campo avrebbe portato a risultati concreti".

ABBRUZZESE (PDL): DECISIVO PER RILANCIO DEL TERRITORIO.

"L'accordo di programma per la riconversione dell'area industriale Anagni - Frosinone sarà un passo decisivo per il rilancio di un territorio colpito dalla spietata crisi economica. Una boccata di ossigeno sia per le aziende che per i 31 comuni coinvolti dal provvedimento. Sarà fondamentale continuare con il gioco di squadra, che fino a questo momento ci ha premiato, e a lavorare affinchè sia i fondi regionali che quelli governativi possano rappresentare la spinta necessaria per un futuro all'insegna dello sviluppo e della crescita economica del territorio". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Sviluppo Economico del Consiglio Regionale del Lazio a commento dell'imminente firma dell'accordo di programma dell'area di crisi industriale complessa Frosinone-Anagni.

"Finalmente si avranno i mezzi necessari per ripartire e per dare la possibilità al tessuto imprenditoriale del territorio di esprimere veramente al massimo le proprie potenzialità. Voglio però sottolineare che la firma dell'accordo di programma non deve essere il punto di arrivo ma l'inizio di una nuova pagina economica della nostra Provincia che deve, però, essere gestita in maniera diversa ed avendo in mente una strategia ad ampio respiro e di una certa lungimiranza. Non possiamo ripetere gli errori del passato, se vogliamo dare un futuro migliore alle nostre famiglie e ai nostri giovani. Concludo ringraziando tutti i rappresentanti istituzionali e le parti sociali per il lavoro svolto fino a questo momento, con l'auspicio che il "sistema" venutosi a creare in questo momento difficile per il nostro territorio, tra le forze politiche e quelle sociali rimanga il modus operandi anche in periodi più fortunati". Ha concluso Mario Abbruzzese

< !--> < !-->ACCORDO DI PROGRAMMA SUL SISTEMA LAVORO ANAGNI-FROSINONE. L’ON. MAURO BUSCHINI: “UNA SVOLTA IMPORTANTE”

Così il consigliere regionale Mauro Buschini dopo l'incontro al MISE sull'accordo di programma: "Un’opportunità importante, vera e a portata di mano. L’incontro al Mise per la definizione dell’accordo di programma per il rilancio economico e occupazionale per il Sistema Locale del Lavoro di Frosinone-Anagni che vede coinvolti 31 comuni della provincia rappresenta un ulteriore e fondamentale passo in avanti. A metà luglio l’intesa sarà firmata e a quel punto saranno disponibili risorse concrete, pari a 51 milioni di euro. E’ una ulteriore dimostrazione della serietà e dell’impegno della Regione Lazio e del presidente Nicola Zingaretti. Particolarmente importante sarà l’incontro tra istituzioni e parti sociali, calendarizzato per martedì 9 luglio presso il Mise, per definire tutti gli aspetti legati agli incentivi e alla facilitazione al reimpiego dei lavoratori espulsi anche dalla filiera produttiva della ex Videocon. La cosa da sottolineare è che questo Accordo tiene tutto insieme: l’esigenza del rilancio, della facilitazione dell’accesso al credito, dello start up e soprattutto l’urgenza di dare risposte concrete in campo occupazionale. Ci sono tutte le premesse per fare bene e l’azione intrapresa dalla Regione ha dato segnali di inversione di tendenza sia in termini di concretezza"

< !-->

< !-->

< !-->VERTICE MISE, IL COMMENTO DELLA SENATRICE MARIA SPILABOTTE: “PASSO FONDAMENTALE, ORA SI PENSI ANCHE AL SUD DELLA PROVINCIA”

“Un passo fondamentale che apre la strada ad un processo di riorganizzazione e riconversione produttiva di un territorio colpito duramente dalla crisi economica ed industriale”. Così la Senatrice Maria Spilabotte commenta positivamente l’intesa raggiunta tra le Istituzioni sul Sistema Locale del Lavoro (SLL) di Frosinone-Anagni. Prosegue Spilabotte: “Sono state gettate solide basi per arrivare, attraverso l’Accordo di Programma, al rilancio economico e occupazionale dell’area. Adesso pensiamo anche al sud della nostra provincia, dove sono in difficoltà diversi comparti industriali, tra cui la Fiat: chiediamo a Zingaretti di rifinanziare la legge 46 del 2002, attraverso la quale il precedente governo regionale di centrosinistra, grazie in particolare all’allora assessore De Angelis, assicurò risorse importanti che hanno consentito allo Stabilimento e a tutto l’indotto di superare le difficoltà congiunturali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colleferro, commozione e lacrime al funerale di Giuseppe Sinibaldi (foto)

  • Fuori in permesso, non fa ritorno al carcere di Frosinone. Ricercato un pericoloso detenuto

  • Maltempo, dopo la pioggia è il forte vento a fare danni in Ciociaria. A Cassino grosso albero cade su via Casilina (foto)

  • Cassino, muore in ospedale a soli 54 anni dopo due giorni di ricovero: aveva coliche addominali

  • La storia: "Se mio padre è ancora vivo lo debbo ai cardiologi dello Spaziani di Frosinone"

  • Sora-Frosinone-Ceccano, revisione no problem. Scoperto il metodo utilizzato per falsificarle

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento