Agricoltura, Abbruzzese (fi): Favorire incremento aziende agricole under 35. Fiat, bene Tajani,

"L'agricoltura è un comparto economico importante per l'Italia e soprattutto per la Regione Lazio. Infatti, essa insieme all'agroalimentare è in grado di muovere un giro d'affari del valore complessivo di 252 miliardi di euro, pari al 17% del PIL...

"L'agricoltura è un comparto economico importante per l'Italia e soprattutto per la Regione Lazio. Infatti, essa insieme all'agroalimentare è in grado di muovere un giro d'affari del valore complessivo di 252 miliardi di euro, pari al 17% del PIL italiano". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, vice presidente della Commissione Agricoltura nel suo intervento al Convegno organizzato da Coldiretti, svoltosi oggi alla Pisana e dal titolo: " Credito e nuovo PSR per le giovani imprese - Spunti per il futuro della nostra agricoltura".

"Nonostante la crisi, inoltre, - ha dichiarato il consigliere regionale - il mercato fondiario che, dopo decenni di salita ininterrotta, vede scendere le quotazioni della terra, dello 0,1% su base costante e del 3,1% in termini reali, il quale, se continuasse nei prossimi anni, potrebbe incentivare una maggiore mobilità della terra, a vantaggio di quei giovani intenzionati ad accostarsi al settore. I giovani, infatti, hanno riscoperto l'agricoltura, e la rinnovano nel segno della multifunzionalità. Quasi una impresa agricola italiana su tre è nata negli ultimi dieci anni a dimostrazione di un profondo processo di rinnovamento che si è verificato nell'agricoltura italiana, dove il 7,2% dei conduttori ha meno di 35 anni con un totale di 58.663 imprese agricole guidate da giovani under 35. Pertanto dobbiamo favorire quest'andamento soprattutto aiutando le nuove generazioni nello sfruttare a pieno gli strumenti per attirare risorse finanziarie, come il PSR 2014-2020. Inoltre il nuovo piano di sviluppo rurale prevede la possibilità di presentare sottoprogrammi che riguardo i giovani agricoltori, i piccoli agricoltori, le zone montane, le filiere corte che beneficiano di aliquote di sostegno più elevate. Voglio ringraziare Coldiretti per questo ennesimo ed importantissimo scambio di idee e opinioni tra l’amministrazione regionale ed il mondo del partenariato, nonche occasione per rafforzare i processi di cooperazione, favorendo l’ascolto e la condivisione delle istanze provenienti dalle diverse esperienze presenti sul territorio che rappresentano un patrimonio di ricchezza che la Regione deve impegnarsi a valorizzare". Ha concluso Abbruzzese.

FIAT; BENE TAJANI E CARS 2020. URGE PERO' CHIAREZZA DAL LINGOTTO

"Le parole espresse dal vice presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani sono di indubbio valore e permettono di guardare al futuro con ottimismo, considerato il lavoro che l'UE sta svolgendo per sostenere il settore automotive attraverso il piano Cars 2020.

Uno Strumento che prevede l'accesso al credito per lo sviluppo della ricerca e dell'innovazione anche attraverso i programmi Horizon 2020 e Cosme. Le criticità relative allo stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano, rimangono però in piedi, perchè nonostante le operazioni di rilancio della politica industriale da parte della Commissione, spetta ai vertici del Lingotto elaborare una strategia per rientrare nei finanziamenti previsti dai programmi ". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, Vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Condivido pienamente la tesi di Tajani quando afferma che per riattivare i processi produttivi sul territorio è indispensabile che anche i fondi strutturali 2013 - 2020 che saranno destinati alla Regione Lazio siano poi investiti nel tessuto industriale in crisi. Per fare ciò anche l'ente regionale deve strutturare un programma di interventi da sottoporre all'UE che senza un piano industriale da parte di FIAT non può essere sicuramente stilato. Il consiglio regionale ha da poco approvato una mozione per il rifinanziamento della legge 46/2002 e potrebbe valutare l'ipotesi di una destinazione dei prossimi fondi strutturali per la reindustrializzazione dell'area, ma senza chiarezza da parte del Lingotto, il che vuol dire indicazioni di tempi, modi e quantità degli investimenti su Piedimonte, anche le buone intenzioni delle istituzioni rimangono prive di concreta attuazione ". Ha concluso Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento