Assemblea elettiva della Cia, Scalia (PD): “diffondere cultura della legalità per creare sviluppo”

Il Senatore Francesco Scalia ha partecipato oggi all’Assemblea provinciale della CIA tenutasi nel carcere di massima sicurezza di Paliano.

Il Senatore Francesco Scalia ha partecipato oggi all’Assemblea provinciale della CIA tenutasi nel carcere di massima sicurezza di Paliano.

Nel suo intervento il parlamentare democratico, membro della Commissione Agricoltura del Senato, ha evidenziato l’importanza del messaggio che la CIA ha voluto dare scegliendo come sede della manifestazione il carcere di Paliano: “La diffusione della cultura della legalità e del fare impresa nel rispetto delle regole è fondamentale oltre che per il risveglio delle coscienze anche per lo sviluppo di un territorio”. Se dall’osservanza delle regole nasce un modello di sviluppo sociale ed economico, allora secondo Scalia è indispensabile che nel nostro Paese si rendano più snelle le procedure burocratiche: “È necessario - ha detto – che le regole diventino più semplici. Su questo il Partito Democratico è impegnato in Commissione Agricoltura dove abbiamo presentato un disegno di legge sulla semplificazione normativa per le imprese agricole, che si propone di favorire il rilancio competitivo del settore primario”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le riflessioni finali il Senatore Scalia le ha riservate ai progetti che la Cia sta realizzando nel carcere di Paliano: “È un dato che, il tasso di recidiva per i detenuti che vengono immessi nel circuito lavorativo è dell’1 per cento, mentre del 68 per cento per coloro che espiano la pena in carcere. Nel panorama italiano purtroppo, con il sovraffollamento delle carceri che ha anche portato l’Italia alla condanna da parte della Corte europea dei diritti dell'uomo, il carcere di Paliano rappresenta un’isola felice, dove grazie ai progetti che la Cia ha avviato, già all’epoca della presidenza dell’amico Mario Mancini, e proseguiti da Ettore Togneri, la gran parte dei detenuti è impegnata nel lavoro agricolo, all’interno delle mura, contribuendo a rendere la pena più efficace rispetto ad una sua funzione peculiare: quella rieducativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento