Bilancio Lazio, Trasporti e differenziata in evidenza. Abbruzzese: fondi alle famiglie, con tre figli irpef più leggera

 “Il Bilancio 2014 contiene un provvedimento fondamentale per la viabilità del nord del Lazio. Infatti è stato approvato ieri sera un emendamento che prevede il  finanziamento della tratta di 6,6 km che collega località Cinelli con Monte Romano

Lazio, spending review: via libera da commissione bilancio. Ricerca, costruire presto piano strategico

“Il Bilancio 2014 contiene un provvedimento fondamentale per la viabilità del nord del Lazio. Infatti è stato approvato ieri sera un emendamento che prevede il finanziamento della tratta di 6,6 km che collega località Cinelli con Monte Romano

all’interno del più ampio progetto Orte-Civitavecchia. Opera quest’ultima che la Giunta Zingaretti considera strategica per il sistema di intermodalità del territorio e dell’intero Paese. Per questo sono convinto che il Consiglio intero si schiererà compatto per individuare le risorse necessarie dal Governo e dall’Europa per realizzare gli ultimi 15 chilometri necessari per collegare l’Aurelia con il sistema portuale dell’area di Civitavecchia, dando così un impulso determinante per lo sviluppo turistico, commerciale e infrastrutturale della provincia di Viterbo e dell’intera regione”. Lo dichiara in una nota l’assessore regionale alle Infrastrutture, Fabio Refrigeri

REGIONE: CIVITA, IN BILANCIO 2014 1,5 MLD PER TRASPORTI OLTRE 150 MLN PER DIFFERENZIATA IN TRIENNIO 2014-2016

“I trasporti uno dei pilastri del bilancio 2014”. Così l’assessore regionale alle Politiche del territorio, Mobilità, Rifiuti Michele Civita ha commentato il via libera alla manovra 2014 approvata nella notte.

“Circa 1, 5 miliardi – ha spiegato l’assessore – sono stati destinati al Tpl della Regione Lazio. Metà di questi serviranno a ripianare i debiti ereditati, ma in questo modo riusciremo a pianificare gli interventi futuri necessari per rilanciare il trasporto della Regione Lazio”.

Per quanto riguarda i rifiuti l’assessore ha annunciato anche un investimento di circa 150 milioni di euro per il 2014-2016 per sostenere la raccolta differenziata nella regione.

“Abbiamo già distribuito molte risorse ai Comuni e alle Province - ha detto Civita – velocizzando tutti i progetti di avvio della raccolta differenziata nei vari territori. Lo abbiamo fatto con la Provincia di Roma, con quella di Latina, con quella di Frosinone e con Roma Capitale, con cui poche settimane fa è stato approvato un progetto finanziato con 19 milioni di euro. Questo stanziamento rappresenta un fondamentale passo verso l’obiettivo di sostenere i Comuni a riorganizzare la gestione dei rifiuti urbani con un forte aumento della quantità e qualità della raccolta differenziata”.

“Infine – conclude Civita – sono stati rifinanziati il fondo per la demolizione degli edifici abusivi con 20 milioni per il prossimo triennio e la legge per il recupero ed il risanamento igienico-sanitario delle aree abitative sorte spontaneamente. Un pacchetto di misure destinate quindi a migliorare il nostro territorio, il trasporto della regione e a dare sostanza alla necessità di innovare e rendere più sostenibile la gestione del ciclo dei rifiuti nel Lazio”.

ABBRUZZESE (FI): GRAZIE AD OPPOSIZIONE ISTITUITO FONDO ALLE FAMIGLIE PER MUTUO PRIMA CASA

Grazie ad un emendamento da parte delle opposizioni al bilancio di previsione della Regione Lazio e firmato anche dal consigliere regionale di Forza Italia, Mario Abbruzzese, è stato istituito un fondo denominato "Fondo alle famiglie per mutuo prima casa", con uno stanziamento di 7 milioni e 500 mila euro. Tutto ciò al fine di attenuare gli effetti della grave crisi economica e garantire adeguato sostegno alle famiglie in difficoltà

"L'approvazione dell'emendamento che istituisce il fondo alle famiglie per il mutuo sulla prima casa è un traguardo importante raggiunto in aula oggi. - ha detto Abbruzzese - Si va concretamente oltre una manovra economica che, così come proposta, era imperniata sull'aumento delle tasse e si punta a dare un aiuto vero alle famiglie in difficoltá. Un'azione di responsabilità da parte della minoranza - ha aggiunto - che con i suoi correttivi da un volto umano a un bilancio meramente ragionieristico.

Purtroppo nel Lazio si contano circa un milione e duecentomila disoccupati, precari, cassintegrati e nuovi poveri con un reddito tra 0 e 800 euro al mese, mentre il 38% delle famiglie non riesce a fronteggiare una spesa imprevista di 700 euro. Onde per cui questo provvedimento è sicuramente un atto dovuto verso tutte quelle persone che al momento,causa anche il perdurare della crisi economica, non vivono sicuramente un periodo economicamente florido.

Siamo tutti convinti che l'istituzione del fondo rappresenti una risposta importante alla richiesta di aiuto che arriva dal tessuto sociale più in sofferenza della nostra Regione. Per quanto concerne le modalità di erogazione, esse saranno rese note a seguito dei criteri che verranno adottati entro trenta giorni dall'entrata in vigore della legge regionale, a titolo di contributo a fondo perduto". Ha concluso Abbruzzese.

BIL IN SVILUPPO LAZIO: Sì ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE

Parere favorevole dalle commissioni Bilancio, presieduta da Mauro Buschini (Pd), e Attività produttive, presieduta da Mario Ciarla (Pd), alla fusione per incorporazione di BIL (Banca impresa Lazio) in Sviluppo Lazio. Il documento contenente il parere vincolante delle due commissioni, riunitesi in seduta congiunta è stato messo ai voti alle 5,30 di mattina, dopo l’approvazione del bilancio della Regione Lazio da parte del Consiglio regionale. Due le scelte possibili: liquidazione o fusione per incorporazione. E le due commissioni hanno espresso, a maggioranza, “parere favorevole a procedere con l’opzione di fusione per incorporazione ai sensi degli artt. 2501 e ss. del codice civile”, come si legge nel documento elaborato da Buschini e Ciarla.

Le opposizioni hanno contestato innanzi tutto le modalità con cui è stata sottoposta all’esame delle commissioni l’analisi comparativa costi benefici delle operazioni societarie su Banca Impresa Lazio SpA, realizzata da Sviluppo Lazio. Aspetto quest’ultimo subito stigmatizzato da Silvana Denicolò (M5S): un soggetto terzo avrebbe dovuto compiere la valutazione.

La questione tra fusione e liquidazione è al centro di un confronto in corso da tempo alla Pisana. La differenza tra la prima e la seconda ipotesi – in termini di effetti economici netti su 24 mesi – sarebbe stata modesta, ma la liquidazione avrebbe rappresentato, secondo i documenti elaborati da Sviluppo Lazio, una procedura straordinaria con alcuni rischi: incertezza sui tempi, sulle modalità, nel processo di vigilanza e difficoltà a gestire le fasi transitorie dal punto di vista industriale.

BILANCIO LAZIO. CON TRE FIGLI A CARICO IRPEF PIù LEGGERA

Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Daniele Leodori, ha approvato all’unanimità un emendamento all’articolo 8 della legge di stabilità 2014 (pl n. 106) formulato dall’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, e tre subemendamenti volti ad allargare la fascia di esenzione degli aumenti dell’addizionale regionale Irpef e a sostenere le famiglie in difficoltà, attraverso contributi a fondo perduto per il pagamento delle rate di mutuo per l’acquisto della prima casa.

La maggiorazione dell’aliquota dell'addizionale regionale all’lrpef nella misura dello 0,6% nel 2014 per gli scaglioni di reddito superiori ad euro 15.000 non sarà applicata neppure per i soggetti con un reddito imponibile fino a 50.000 euro aventi tre figli a carico. Qualora i figli siano a carico di più soggetti, la maggiorazione non si applicherà solo nel caso in cui la somma dei redditi imponibili sia inferiore a 50.000 euro. La soglia di reddito esente dall’aumento sarà aumentata di 5.000 euro per ogni figlio a carico oltre il terzo. L’emendamento presentato dal capogruppo del Pd, Marco Vincenzi, e riformulato dalla Giunta, è stato accolto con favore dalle opposizioni, in particolare da Olimpia Tarzia (Lista Storace), la quale ha salutato tale misura come una risposta “all’inverno demografico” che sta attraversando la nostra regione.

Alla copertura delle minori entrate derivanti dall'applicazione dell’ampliamento della fascia d’esenzione, valutate in due milioni di euro per l’anno 2014, si provvederà mediante corrispondente riduzione del programma 01 “Organi istituzionali”, della missione 01 “Servizi istituzionali, generali e di gestione”. E’ inoltre istituito un fondo per la riduzione strutturale della pressione fiscale nel quale, in sede di prima applicazione, confluiscono risorse pari a euro 6 milioni di euro iscritte, per l’anno 2014, nel “Fondo accantonamento derivante dall'imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili (lRESA)”. A tali risorse si aggiungono altri sei milioni di euro, grazie al subemendamento sottoscritto dal presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori (Pd), e dagli altri membri dell’Ufficio di presidenza - Gianluca Quadrana, Teresa Petrangolini, Massimiliano Valeriani, Francesco Storace, Giuseppe Simeoni - che prevede un taglio dello stesso importo, per il 2014, dal bilancio del Consiglio regionale.

Con un subemendamento dell’opposizione – primo firmatario Luca Gramazio (Pdl) – anche questo approvato all’unanimità, è istituito il “Fondo alle famiglie per mutuo prima casa” di 7,5 milioni di euro.

Le risorse del fondo di cui al comma 1 sono utilizzate, a titolo di contributo a fondo perduto, per la copertura delle rate di mutuo per l'acquisto della prima casa. Nel corso della seduta in corso è stato approvato anche l’articolo 9 della pl 106, relativo alla copertura finanziaria del provvedimento.

SIMEONE: “BILANCIO REGIONALE, VITTORIA PER I NOSTRI INTERVENTI A SOSTEGNO DI FAMIGLIE E SVILUPPO”

Intervento del consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone, sulla approvazione del bilancio regionale e sui provvedimenti assunti a sostegno di famiglie, imprese, sviluppo e infrastrutture

“Il bilancio della Regione Lazio è stato approvato questa mattina intorno alle 4 dopo una lunga maratona che ha visto un’analisi attenta del documento e una battaglia serrata per ottenere una riduzione della pressione fiscale. Abbiamo concentrato il nostro lavoro sul miglioramento di un documento economico che non produceva nulla se non l’aumento indiscriminato delle tasse a cui non corrispondeva un miglioramento dei servizi. Questo assunto non ci ha impedito di svolgere a pieno il nostro ruolo anche dai banchi dell’opposizione. Una grande vittoria è rappresentata dall’approvazione del nostro sub emendamento, di 7,5 milioni di euro, per sostenere le famiglie in difficoltà e garantire un alleggerimento degli effetti negativi causati dalla crisi con l’istituzione del “Fondo alle famiglie per mutuo prima casa”. Si tratta di risorse a fondo perduto che potranno essere utilizzate dalle famiglie che non riescono a pagare le rate. Nello spirito di collaborazione che ci ha contraddistinto in questi mesi ci siamo battuti perché gli effetti della crisi che sta uccidendo le famiglie, distruggendo la speranza dei nostri figli e le aspettative di un futuro migliore fossero attenuati. E' stato infatti istituito un fondo per la riduzione della pressione fiscale nel quale confluiscono circa 12 milioni di euro. Un grande successo è stata l’approvazione di sei ordini del giorno che ho presentato e riguardano un passo importante per lo sviluppo e la competitività del nostro territorio. Si tratta dell’impegno a mettere in atto tutte le procedure per l’apertura dei cantieri della Roma – Latina e della Bretella Cisterna – Valmontone e per salvaguardare le risorse pubbliche (circa 480 milioni di euro) messe a disposizione dal Cipe su cui finalmente siamo riusciti a stanare la giunta Zingaretti; all’aumento delle risorse per Ardis e Autorità dei bacini regionale (ABR) per contrastare e prevenire il rischio idrogeologico e garantire la sicurezza dei nostri territori; della realizzazione di due rotatorie sull’Appia una altezza di via Epitaffio ed una all’altezza della Storta di Sezze per attenuare, eliminando gli impianti semaforici pericolosi che hanno causato purtroppo molti incidenti mortali, il flusso di traffico e la pericolosità di queste strade; di rilanciare la viabilità e i trasporti da e per il Mercato ortofrutticolo di Fondi; dell’impegno ad istituire un fondo in cui far confluire i risparmi derivanti da un attento contenimento della spesa dell’Ente che andranno a diminuire l’addizionale Irpef nel triennio 2015 – 2018. Ed infine di un provvedimento, bipartisan, firmato dai consiglieri regionali di Latina e Frosinone che mira a rilanciare l’offerta dei trasporti con il potenziamento del porto di Gaeta e della viabilità per far arrivare le merci al Mof non più su gomma ma su ferro e di un emendamento per finanziare la legge sulle città di Fondazione a firma mia e del consigliere Storace che vuole dare nuovo impulso al nostro patrimonio storico e culturale. Piccoli passi certo ma di un primo grande passo verso un metodo che vogliamo rendere attuale e costante nella gestione della cosa pubblica. Il nostro obiettivo, e continuerò con il massimo impegno perché sia raggiunto, è quello di dotare i nostri cittadini di una Regione all’altezza delle loro aspettative. Non più matrigna ma madre capace di sostituire alla parola pressione fiscale quella di servizi efficienti, efficaci e trasparenti nella loro erogazione. Con questi interventi i cittadini e le imprese potranno toccare con mano il lavoro che abbiamo svolto non solo in termini di numeri ma come impatto concreto nella propria vita quotidiana intesa anche come relazione con l’Ente. Lavorare nella direzione dell’efficacia, dell’efficienza e della trasparenza significa rendere questa Regione una struttura snella, capace di affrontare le sfide che provengono dall’esterno, risolvere le criticità e i problemi e raccogliere le professionalità, le competenze e le opportunità per trasformarle in risorse a favore dei progetti e dei programmi a sostegno dello sviluppo, dei cittadini, delle imprese”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento